Se nei giorni scorsi vi avevano lasciati senza parole le notizie giunte dalla provincia di Catanzaro, dove una donna è stata vittima di violenze sessuali per 10 anni davanti ai propri figli, aspettate di sentire quello che è accaduto in Messico nei giorni scorsi: un uomo si è introdotto nella casa dove vivevano tre sorelline di 10, 11 e 12 anni, aggredendole, stuprandole e poi uccidendo la più grande. L'orco in questione ha approfittato dell'assenza dei genitori delle bambine, impegnati al lavoro durante la notte. Il brutto episodio si è verificato nel nord del Paese, a Ciudad Juàrez, al confine con gli Stati Uniti d'America. Ennesimo caso di #femminicidio, dunque.

Proprio nei giorni scorsi il presidente della Commissione nazionale messicana per i diritti umani, Luis Raul Gonzalez Perez, ha diffuso il numero di donne uccise: si è passati da 1.519 nel 1990 a 2.813 nel 2016. Un dato assolutamente preoccupante.

Le ha minacciate con un coltello, violentate e ne ha uccisa una

Tornando al fattaccio, l'uomo è entrato nell'abitazione da una delle finestre, cogliendo di sorpresa le tre bambine, aggredendole e violentandole senza che nessuno potesse aiutarle. Dopodiché, non contento, è arrivato ad uccidere la più grande delle tre, soffocandola per non permetterle di urlare e farsi sentire dai vicini. Con tutta probabilità l'uomo era al corrente del fatto che i genitori non fossero presenti in casa e quindi ha approfittato di questa situazione per mettere in atto il suo piano.

L'uomo autore delle violenze è attualmente ricercato

Secondo quanto dichiarato dalle due sorelline rimaste sopravvissute, l'uomo si sarebbe introdotto in casa con un coltello in mano e le avrebbe minacciate, dopodiché avrebbe compiuto gli orridi atti sessuali contro la volontà delle piccole. Ad avere la peggio nell'episodio la più grande delle tre, la dodicenne Nahomi Calindo Torres. Grazie alle testimonianze da parte delle due bambine e di una donna che ha denunciato alla polizia di essere stata molestata sulla strada poco prima, probabilmente dalla stessa persona, le forze dell'ordine lo hanno immediatamente identificato. L'uomo sembra avere precedenti penali per reati sessuali e al momento è ricercato.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie riguardanti l'Italia e il mondo [VIDEO], potete cliccare sul tasto "Segui" posto in alto, accanto al nome dell'autore di questo articolo. #violenza sessuale #cronaca nera