Gli abusi sessuali [VIDEO] sono una vera e propria piaga nel nostro Paese. E' difficile raccontare e commentare violenze su adolescenti e bambini, specie se quest'ultimi sono veramente molto piccoli. Il fenomeno è diventato oggetto di preoccupazione da parte della comunità e dello Stato, che in più occasioni hanno cercato di intraprendere iniziative professionali, ma anche legislative, per arginare tale pratica, molto diffusa negli ultimi anni. Da nord a sud non smettono di susseguirsi le notizie di scolare prese di mira da parenti stretti o da furbi adescatori, proprio come nel caso di una giovane di Roma.

Malocchio e cellulite per adescare una 16 enne

Togliere il malocchio e rimuovere la cellulite in eccesso sono le 'scuse' usate da da un uomo per adescare una giovane di 16 anni: si tratta di un 47 enne, di origine romane, che adesso si trova in carcere con l'accusa di " reato sessuale ai danni di una giovane".

Famoso nella zona per essere un mago/fattucchiere, l'uomo nato a Roma aveva promesso alla giovane vittima di avere la cura per togliergli il malocchio e anche la cellulite, ma dietro tali promesse si celava qualcosa di più, almeno stando all'esito delle indagini condotte dalla #Polizia di Stato di Fiumicino.

Mago abusa della giovane, interviene la polizia

Abusata sessualmente in un bagno: è questo quanto successo fra i due, che si erano dati appuntamento poco prima, al momento dell'incontro. In particolare, l'uomo pare aver portato la giovane di 16 anni in un bagno, per poi costringere l'adolescente [VIDEO] a subire atti sessuali, spacciandola come un'azione 'necessaria' per estirpare definitivamente il malocchio, ma chiaramente si trattava di una scusa dell'uomo che è stato poi smascherato dalla Quarta Sezione della Squadra Mobile di Roma.

Nel dettaglio, le forze dell'ordine hanno ricevuto la denuncia della mamma della giovane 16 enne, che ha notato nella figlia qualcosa di diverso rispetto al solito: proprio per tale motivo la donna avrebbe cosi deciso di parlare con la figlia, che gli ha poi raccontato gli #abusi subiti, poi raccontati all'interno della Procura di Civitavecchia. Nelle prossime ore magari si avrà modo di consultare ulteriori dettagli in merito alla questione, ma è chiaro che non poteva rimanere impunito l'ennesimo caso di #violenza sessuale ai danni di una minore. Non ci rimane che attendere aggiornamenti, pronti a rivelarveli sulla pagina dell'autore della news appena letta su Blasting News.