Pubblicità
Pubblicità

Forza Nuova ci sarà, nonostante il presidio sia stato vietato dalla Questura di Como per timore di possibili disordini. La data è quella del 9 dicembre, quando a Como si svolgerà la manifestazione organizzata dal #Pd per protestare contro il raid effettuato da un gruppo di skinhead [VIDEO] nella sede di un'associazione pro-migranti. Quella dell'estrema destra è "una manifestazione a rischio", secondo il parere del questore Giuseppe De Angelis, nonostante sia stata programmata a diverse ore di distanza da quella del PD.

La sfida di Roberto Fiore

A rendere nota la presenza di FN è il segretario nazionale in persona, Roberto Fiore, che sarà presente nel capoluogo lariano.

Pubblicità

"Ci saremo", hanno specificato i vertici dell'estrema destra che hanno rifiutato l'invito della Questura di Como di scegliere un'altra data per il loro presidio. In realtà non è stato specificato dove e quando i militanti di FN saranno in piazza [VIDEO], anche se originariamente la contro-manifestazione era stata annunciata alle ore 17.30. "Il divieto della Questura ci ha fatto arrabbiare - ha detto Salvatore Ferrara, coordinatore lombardo di FN - perché in dodici anni di attività nessuno ci aveva mai chiuso una porta in faccia. Non abbiamo intenzione di accendere focolai in giro per la città, ma ci faremo sentire. Saremo almeno in 200 provenienti da tutta Italia". La manifestazione antifascista del PD, invece, si svolgerà regolarmente alle 11 del mattino. Hanno annunciato la loro presenta tanto il segretario del partito, Matteo Renzi, quando la presidente della Camera, Laura Boldrini ed il ministro dell'istruzione, Valeria Fedeli.

Pubblicità

#forzanuova