Pubblicità
Pubblicità

Panico a Manhattan a seguito di un’esplosione avvenuta presso la stazione centrale dei bus di #new york, Port Authority, tra la 42esima strada e la Eighth Avenue, non lontano dalla centralissima Time Square e la Grand Central Station. Come riportato dalla CNN, il sergente Brendan Ryan del Dipartimento di Polizia di New York ha riferito che le linee A, C ed E della Metropolitana sono state prontamente evacuate e stando ad altre fonti del NYPD informate sui fatti una persona, la cui identità risulta ancora sconosciuta, si troverebbe attualmente in custodia.

La ricostruzione

Intorno alle 7:45 del mattino, ora locale, sarebbero state avvertite due esplosioni provenienti dalla metropolitana, a seguito delle quali è stata avviata una massiccia mobilitazione delle forze dell’ordine per far fronte alla situazione di emergenza che ha inevitabilmente suscitato un’ondata di panico.

Pubblicità

Sul posto anche le SWAT, le unità speciali incaricate di intervenire nelle circostanze al alto rischio, in particolare terroristico.

Una persona in stato di fermo

Stando alle due principali fonti di riferimento, una locale ed una federale, la persona in stato di fermo sarebbe ferita: si sospetta che il motivo potrebbe essere legato all'accidentale innesco della bomba.

Non ci sono attualmente aggiornamenti circa le conseguenze dell’esplosione degli ordigni, per quanto le prime confuse testimonianze sembrerebbero non far riferimento a feriti ma solo al grande caos generatosi a seguito degli accadimenti.

Si rinnova la paura terrorismo

Torna, dunque, la paura nella Grande Mela dopo l’attacco dello scorso 31 ottobre [VIDEO] quando un uomo uzbeko, Sayfullo Habibulaevic Saipov, a bordo di un pick-up si era gettato sui passanti nella zona sud di Manhattan, poco lontano dal luogo in cui un tempo sorgeva il World Trade Center, uccidendo otto persone e ferendone più di quindici.

Pubblicità

Alla fine della folle corsa, terminata dopo essersi schiantato contro uno scuolabus di fronte alla Peter Stuyvesant High School, il ventinovenne aveva preso a minacciare i passanti brandendo una pistola sparachiodi ed un’arma provvista di proiettili ad inchiostro, il tutto inneggiando ad Allah.

Si attendono aggiornamenti per comprendere la natura dell'esplosione che, stando alle testimonianze raccolte dalla CNN, potrebbe riportare conseguenze peggiori rispetto a quelle fino ad ora riscontrate. Intanto, torna a salire la paura del terrorismo [VIDEO]. #Esteri #terrorismo