Continuano a macchiarsi di rosso le strade siciliane che vedono spezzarsi la vita dei più giovani che, invece, quella stessa vita persa dovrebbero ancora godersela.

Ennesimo incidente stradale [VIDEO], ieri sera, intorno alle 23 circa: ci troviamo in viale Regione Siciliana, a #Palermo, quando un ragazzo di 19 anni, Mattia Santangelo, in sella al suo scooter - un Honda Sh - avrebbe travolto un pedone che stava attraversando la bretella della circonvallazione nelle vicinanze della rotonda di via Oreto.

A distanza di ore dalla tragedia [VIDEO] sembra che i dettagli di quanto accaduto siano più nitidi anche se l'esatta dinamica dell'incidente è ancora da accertare e al vaglio degli inquirenti: come abbiamo già anticipato poc'anzi, Mattia, avrebbe centrato il pedone - un 27enne bengalese - che stava attraversando la bretella, in direzione Catania, esattamente vicino all'incrocio con via Santa Maria di Gesù.

Forse una distrazione fatale, forse l'alta velocità o forse un destino crudele che ha deciso che Mattia doveva scivolare, subito dopo l'urto con il 27enne, cadere sull'asfalto e morire sul colpo. Nonostante, infatti, i tempestivi soccorsi dei sanitari del 118, per il giovane 19enne non c'è stato nulla da fare.

Il pedone, invece, è stato subito trasportato al Pronto Soccorso dell'ospedale Civico di Palermo dove è stato intubato e trasferito nel reparto di Rianimazione dove si trova in coma per le gravi lesioni cerebrali e polmonari. Il 27enne è stato operato d'urgenza e le sue condizioni cliniche sono davvero gravi. La prognosi, da parte dei medici, resta riservata e non fa ben sperare.

Sul luogo dell'incidente, poco dopo la #tragedia, sono intervenuti - oltre ai sanitari del 118 - anche Polizia sezione Volanti e Polizia Municipale sezione infortunistica.

Sono proprio gli agenti che stanno lavorando sulla dinamica dell'incidente, ad aver chiesto l'acquisizione di alcune immagini di telecamere di videosorveglianza a circuito chiuso poste nelle vicinanze.

Sul posto una folla di curiosi, amici e familiari che hanno subito appreso la notizia, ha visto momenti di angoscia e disperazione. Traffico andato in tilt, gente nelle zone vicine che avrebbero sentito le urla di dolore di chi, giunto sul posto, ha visto Mattia ricoperto da un telo bianco.

Un ragazzo solare, amante della vita e alla ricerca di un lavoro: una situazione che, al giorno d'oggi, accomuna molti giovani. Intanto, il profilo Facebook del giovane si è subito riempito di messaggi di cordoglio da parte di amici e conoscenti che, increduli, non riescono a capacitarsi del perché - il destino - abbia deciso di spezzare la vita del loro Mattia.