Pubblicità
Pubblicità

Due persone sono state fermate per l'omicidio di #andrea la rosa, l'#ex calciatore di Serie C sparito da #brugherio un mese fa. Nell'auto dei due, un uomo e una donna, è stato rinvenuto il cadavere seminudo del direttore sportivo del Brugherio Calcio. [VIDEO]La società brianzola, ieri sera, ha ricordato il dirigente con una foto su Facebook.

Ritrovato il corpo di Andrea La Rosa: il cadavere doveva essere sciolto nell'acido

Sgozzato. Il corpo di Andrea La Rosa [VIDEO] aveva un profondo taglio alla gola quando è stato trovato nell'auto dagli inquirenti che da tempo seguivano i movimenti dei due sospettati, un uomo e una donna.

Pubblicità

Si tratta di Antonietta Biancaniello e del figlio Raffaele Rullo, entrambi residenti a Milano nel quartiere di Quarto Oggiaro. I due sono stati fermati ieri dalla Squadra omicidi dei carabinieri, che fin da subito dopo la sparizione, svelata lo scorso mese dal Corriere della Sera, seguivano giorno e notte mamma e figlio. I militari avevano piazzato delle 'cimici' per ascoltare le loro discussioni. Nell'auto dei due sono stati trovati diversi flaconi di acido. Nelle intenzioni dei due presunti killer c'era la volontà di sciogliere il corpo di Andrea La Rosa.

I sospetti degli inquirenti si erano concentrati su Antonietta Biancaniello e sul figlio Raffaele fin dall'inizio delle indagini. D'altronde l'ultima volta in cui il cellulare del dirigente del Brugherio aveva dato segni di vita era in via Cogne, a Milano, nella zona in cui abitano le due persone fermate.

Pubblicità

Il corpo dell'uomo, sospettano gli inquirenti, potrebbe essere rimasto nascosto in una delle cantine della zona. Prima di scomparire, il 35enne aveva parlato con alcuni ragazzi del Brugherio calcio circa un incontro che avrebbe dovuto avere a Quartoggiaro il 16 novembre scorso. Sembra che Antonietta Biancaniello e il figlio siano stati interrogati anche nelle scorse settimane proprio per la scomparsa di La Rosa, ma i due hanno sempre negato di essere i responsabili.

Il Brugherio Calcio ricorda Andrea con una foto su Facebook

Le indagini, portate a termine in maniera positiva dal magistrato Eugenio Fusco, non sono state per niente semplici: i filmati delle telecamere non hanno mai inquadrato l'auto dell'uomo, sparita insieme a lui dal giorno della scomparsa. 'Buon viaggio, amico'. Da ieri sera sulla pagina del Brugherio Calcio campeggia la foto del direttore sportivo, trovato morto ieri pomeriggio dai carabinieri.