Pubblicità
Pubblicità

La conduttrice della trasmissione #Le Iene #nadia toffa ha accusato un malore sabato scorso, quando si trovava nella hall di un hotel a Trieste. Trasferita in elisoccorso al San Raffaele di Milano, ora la presentatrice sta meglio [VIDEO], come ha avuto modo di ripetere Ilary Blasi in apertura dell'ultima puntata del programma di Italia 1 andata in onda ieri sera. Su cosa sia accaduto al popolare volto televisivo non è ancora dato sapere, se non che la colpa sia da attribuire ad una patologia cerebrale. Resta incerta la sua esatta definizione, se sia stato un aneurisma oppure un ictus. In rete però c'è chi non crede alla versione ufficiale, tirando fuori le classiche teorie complottiste.

Pubblicità

Cosa dicono i complottisti

Alcuni utenti sui social affermano che Nadia Toffa è stata messa a tacere. Il motivo è da attribuire alla recente inchiesta sull'esperimento Sox, che verrà effettuato prossimamente nei laboratori del Gran Sasso. Il servizio, che aveva come inviata proprio la co-conduttrice della puntata domenicale delle Iene, metteva in guardia i telespettatori sulla pericolosità di Sox, tanto da mettere in allarme anche alcune fazioni politiche. Le prime a sostenere la tesi poi portata con convinzione in diretta dalla scomoda trasmissione Mediaset erano state alcune organizzazioni ambientaliste.

A causa del servizio sul Gran Sasso, la presentatrice aveva subito pesanti attacchi in rete e sui social, anche da parte degli haters, come denunciato dalla blogger Selvaggia Lucarelli, a distanza di poche ore dalla notizia del malore.

Pubblicità

Insulti e offese che andavano a colpire non tanto il confezionamento del servizio in sé, quanto la persona, come sempre più spesso accade nei social network quando di mezzo c'è una vittima da "asfaltare", che sia un personaggio famoso o un soggetto comune. I complottisti parlano di poteri forti e, evidentemente, occulti, che starebbero controllando sapientemente la regia di quanto accaduto.

A sostegno della loro tesi

Fondamentalmente, la tesi si poggia sullo smalto alle unghie, fatto insolito per una persona ricoverata in rianimazione. C'è chi se la prende con lo smalto in sé, chi invece sul colore nero, per - questi sì - oscuri motivi. Seguendo il loro ragionamento, se la foto non è reale, anche il malore non ha ragione di esserlo. In più, si evidenzia l'assenza dei tubi, gli stessi citati domenica scorsa nel corso della puntata delle Iene, andata regolarmente in onda. Dunque, per i complottisti il malore [VIDEO] di Nadia Toffa è a tutti gli effetti, paradossalmente, una fake news.