Ha perso il lavoro e ha anche tentato il suicidio ma non si è persa d'animo #Tiffany, la donna che ha dichiarato di vendere amore nel suo camper per combattere la crisi. La signora Tiffany di Monza ha 50 anni e per colpa della crisi si è ritrovata senza lavoro e senza più una casa; non sapeva più come andare avanti, come mangiare e come riscaldarsi dal freddo inverno e così, si è inventata un lavoro: fare la escort. Nel suo camper Tiffany dice di "dare amore" ai suoi clienti, perchè lei non è una escort come [VIDEO] tutte le altre, ma è comprensiva e soprattutto sa cosa significa essere poveri e non avere nulla da mangiare. La donna ha dichiarato di aver tentato il suicidio nel momento in cui si è ritrovata senza nulla e di essere rimasta viva dopo tre giorni che aveva compiuto il terribile gesto.

Tiffany in quei momenti dopo aver perso il lavoro, ha cercato di fare dei lavori saltuari come dei massaggi, anche se poi le persone dice, non volevano solo quello.

"Le persone da me vogliono essere amate"

La signora Tiffany ha capito molto presto che i suoi clienti dei massaggi volevano da lei anche altro, così ha pensato di iniziare a fare questo lavoro, anche se inizialmente ha raccontato di non aver nemmeno potuto fumare una sigaretta fuori dal camper perchè era circondata da giornalisti che non vedevano l'ora di immortalarla in scatti imbarazzanti o in compagnia di qualche cliente.

Tiffany non è l'unica donna ad aver avuto problemi durante la crisi che ha colpito il nostro paese, ci sono infatti donne che hanno tentato di superare momenti difficili attraverso i siti online di #sesso a pagamento.

Quella del sesso online sarebbe però una vera e propria macchina da soldi molto meno rischiosa e completamente differente dal vero e proprio mestiere di escort. 43 mila le donne professioniste iscritte a questi siti online [VIDEO], le cosiddette #cam girl; la città più trasgressiva d'Italia in tema di siti di sesso online è Milano, seconda posizione per Torino e Roma.

Fino a cinque anni fa i guadagni mensili erano davvero enormi, le donne potevano guadagnare fino a 20 mila euro al mese, ora, per colpa della crisi fino a circa 7 mila euro al mese. Ma non sono solo le donne a guadagnare su internet con i siti online, ci sono anche i trans che arrivano a guadagnare fino a 5 mila euro al mese circa e i gigolò, uomini che traggono profitti notevoli, dai 6 mila ai 7 mila euro; donne e uomini che si sono reinventati per colpa della crisi.