Pubblicità
Pubblicità

In Francia è scattato l'allarme per una nuova droga che sta dilagando tra i giovani, la Buddha Blues. Si tratta di un prodotto sintetico che si presenta sotto forma di liquido per sigarette elettroniche ed ha una concentrazione di thc - il principio attivo della #cannabis - del 95%. E' quindi molto più potente della classica marijuana [VIDEO], che generalmente contiene una percentuale di thc che, anche nelle varietà più potenti, non supera il 15-20%. Oltralpe diversi giovani sono finiti all'ospedale dopo averla assunta.

Il problema Buddha Blues

La preoccupazione per questa nuova droga in Francia è emersa a metà dicembre, quando il direttore di un centro di formazione della regione di Brest ha messo in allarme le autorità circa i pesanti sintomi accusati da alcuni giovani che avevano assunto la sostanza: allucinazioni, paranoia e addirittura paralisi [VIDEO].

Pubblicità

Effetti collaterali che hanno costretto alcuni giovani a ricorrere alle cure ospedaliere. E' emerso che i ragazzi in questione avevano acquistato la sostanza su internet o tramite persone che l'hanno importata per poi rivenderla. Nei giorni scorsi a Brest sono stati fermati un giovane di diciassette anni che importava la sostanza e alcuni spacciatori.

Un vuoto normativo

La sostanza in Francia risulta praticamente legale a causa di una lacuna legislativa relativa al fumo elettronico, ma anche al cannabidiolo, che sotto forma di farmaco è legale, anche se attualmente in Francia non è in commercio alcun tipo di medicinale che fa uso di questo principio attivo. Assumere la sostanza, però, appare particolarmente pericoloso: l'effetto è istantaneo ed è talmente intenso che gli stessi venditori sconsigliano di fumarla più di tre volte di seguito.

Pubblicità

Le fiale sequestrate del prodotto saranno analizzate per verificare con precisione la composizione delle stesse [VIDEO].

In vendita in rete

Abbiamo provato a cercare un sito che venda il prodotto per capire se sia facile approvvigionarsene. Con un certo stupore abbiamo scoperto che è sufficiente una semplice ricerca su internet per vedere saltare fuori tra i risultati un sito in inglese che lo vende, sostenendo che il prodotto sia completamente legale, almeno nel paese di origine dell'azienda. Preferiamo evitare di fornire nome e indicazioni del sito per non agevolare il compito di chi volesse comprarlo. In Italia, a differenza che in Francia, tale prodotto è illegale. #sigaretta elettronica