Nell'ultimo anno, sempre più nazioni hanno compreso l'importanza dell'#Intelligenza Artificiale (IA) nel plasmare l'economia del futuro.

Con la Russia, gli Stati Uniti e gli Emirati Uniti che finanziano seri sforzi per far avanzare la tecnologia delle IA [VIDEO] la #Cina ha stabilito un programma triennale per garantire abbastanza fondi in modo tale da assicurare le IA come un motore economico fondamentale entro il 2020. Questo è parte del piano globale della nazione per diventare un leader del settore nell'IA entro il 2025.

Come primo passo verso questo obiettivo, il governo cinese si sta preparando a costruire un parco altamente tecnologico, a Pechino, dedicato alla ricerca sullo sviluppo delle IA.

Grandi ambizioni e grandi numeri

Secondo l'agenzia di stampa statale Xinhua, il governo sta investendo circa 2,12 miliardi di dollari (13,8 miliardi di yuan cinesi) per costruire il parco, situato a ovest di Pechino. Si prevede inoltre che questo "centro nazionale di ricerca sull'intelligenza artificiale" genererà ben 7,7 miliardi di dollari (50 miliardi di yuan) all'anno, dalle 400 imprese che saranno ospitate nel parco, assumendo, così, un ruolo di leadership.

Lo sviluppatore del parco, la Zhongguancun Development Group, di proprietà statale, spera di collaborare con università straniere e costruire un laboratorio di intelligenza artificiale "a livello nazionale". Si prevede che l'obiettivo sia attrarre aziende che lavorano su big data, identificazione biometrica, deep learning e cloud computing.

Le IA causeranno la Terza Guerra Mondiale?

Il presidente russo Vladimir Putin crede che, in futuro, il paese che guiderà lo sviluppo dell'intelligenza artificiale potrebbe dominare il mondo, mentre il miliardario della tecnologia, Elon Musk, pensa che le IA saranno la causa più probabile della Terza Guerra Mondiale.

Eric Schmidt, presidente esecutivo della società madre di Google Alphabet, ha avvertito che la Cina è pronta a superare gli Stati Uniti nel campo delle IA. Parlando al Vertice sull'Intelligenza Artificiale e sulla Sicurezza Globale, l'ex CEO di Google ha dichiarato: "Fidatevi di me, questi cinesi sono bravi". Ha aggiunto: "Useranno questa tecnologia sia per obiettivi commerciali, sia per obiettivi militari".

La Cina ha pubblicato il suo piano strategico lo scorso luglio ed ha dichiarato di volere essere il leader mondiale nell'intelligenza artificiale entro il 2025. Mentre gli Stati Uniti hanno Google, Facebook [VIDEO], Microsoft, IBM, OpenAI e altri, la Cina ha i suoi enormi giganti tecnologici – come Alibaba, Baidu e Tencent - che perseguono, anche in modo aggressivo, la ricerca sull’ intelligenza artificiale dando grandi risultati. #ilSuperuovo