365 giorni dopo, non è più il tempo delle lacrime ma dei sorrisi. Non è scalfita dai segni dell'#acido sul volto né si è chiusa nel dolore, ma vive un'inattesa felicità, una nuova stagione di impegno civile e sociale a favore delle donne maltrattate. E oggi ha solo voglia di festeggiare. L'anniversario del giorno più brutto della sua vita è diventato per lei quello della sua rinascita. E' una donna incredibile #Gessica Notaro, esempio di tenacia, forza e capacità di tramutare il peggio in nuova opportunità. Nella notte del 10 gennaio 2017, l'ex finalista di Miss Italia, fu sfregiata con l'acido [VIDEO] nel parcheggio sotto casa dall'ex fidanzato #eddy tavares, oggi in carcere dopo essere stato condannato in primo grado per lesioni e stalking a 18 anni, 230mila euro di risarcimento e l'espulsione dall'Italia una volta scontata la pena.

"La vita mi ha tolto delle cose, ma me ne ha regalate tante altre", dice Gessica. A distanza di un anno da quel terribile momento, per l'indomita 28enne non c'è spazio per la tristezza. Ha solo voglia di celebrare il suo riscatto, l'essere riuscita a riprendere in mano la sua vita. "Voglio festeggiare, sì, perché oggi è il compleanno della mia seconda vita".

Dai ricordi al riscatto

Certo i ricordi ci sono, eccome se ci sono. Specie quel momento: sempre le torna alla mente la sera in cui, di ritorno a casa, ha visto l'uomo che aveva amato, Eddy Tavares, sbucare all'improvviso con una bottiglietta di acido in mano e colpirla in pieno viso. Eppure, dopo aver subito la più violenta e vile delle aggressioni, Gessica non ha permesso all'acido di 'scioglierla'. Non si è lasciata annientare fisicamente, malgrado il dolore specie nei primi mesi a casa dopo il ricovero, grazie a un percorso riabilitativo: fisioterapia tutti i giorni e cure costanti.

Non ha concesso all'acido di disgregarla neanche interiormente. Perché trauma e sofferenza l'hanno fatta approdare a una nuova stagione d'impegno civile. E così è diventata ambasciatrice contro la violenza sulle donne. [VIDEO] Per questo stasera festeggerà con gli amici e il fidanzato Allen. "Faremo un po’ di musica insieme", ha dichiarato in un'intervista a "ll Resto del Carlino". E se deve tracciare un bilancio di quest'anno, è positivo malgrado le difficoltà. "Tutto questo dolore mi è stato utile, questa esperienza mi ha fatto capire veramente chi sono". Qualcosa le è stata sottratta per sempre, ma ritiene di essere stata arricchita dalle persone reincontrate e da quelle conosciute in tutto questo tempo. "Il periodo più buio è stato quello iniziale, ma poi sono arrivate tante cose belle nella mia vita, e molte altre stanno per arrivare", ha rivelato gioiosa.

Paura di squilibrati

Ora che Tavares è in carcere, ci sono nuove ombre che gravano sulla serenità faticosamente riconquistata da Gessica.

Da quando gira l'Italia per raccontare la sua storia ed è impegnata ad aiutare le donne, è stata minacciata e seguita, o da squilibrati o da ex compagni di donne picchiate e vittime di stalking. In un'occasione è stato necessario l'intervento dei carabinieri. Da allora, quando partecipa a incontri pubblici si fa sempre accompagnare da un bodyguard. La fede però la sorregge. Ancora tante traversie la aspettano: "Tra il volto e la vista, saranno cinque anni di interventi, la paura c’è, ma sono anche curiosa di sapere se e come rivedrò con entrambi gli occhi".