I teorici della cospirazione sono continuamente alla ricerca di prove che dimostrino che gli #alieni sono già presenti sul nostro pianeta e che esistono velivoli velocissimi che la tecnologia umana non è ancora in grado di realizzare [VIDEO]. Sempre secondo i cospirazionisti, ci sarebbe una flotta di aerei Boeing 737 che vola verso la misteriosa Area 51, dove essi credono sarebbero nascoste le prove di attività aliene, senza essere segnalata in nessun tabellone delle partenze. Ma andiamo a vedere nel dettaglio la notizia.

Questi aerei sono diretti all'Area 51?

Da molto tempo i cacciatori di #UFO di tutto il mondo tengono sotto controllo il territorio nello Stato del Nevada denominato Area 51, poiché sono convinti che proprio in questa base top secret siano nascosti i resti di un'astronave aliena e del suo equipaggio, recuperati dopo il presunto incidente di Roswell avvenuto nel 1947.

Secondo i cospirazionisti una flotta di aerei Boeing 737 volerebbe ogni giorno da Las Vegas direttamente verso la misteriosa Area 51, ma non sarebbe presente su nessun tabellone delle partenze di alcuna compagnia aerea. Solo il personale militare sarebbe autorizzato a salire a bordo di questi aerei che volerebbero sotto stretta sorveglianza e che sarebbero gestiti dall'aeronautica militare statunitense. Questa notizia arriva dopo che un ex ministro canadese ha dichiarato che ben quattro specie di alieni sono già arrivate da tempo sul nostro pianeta. [VIDEO]

All'interno dell'Area 51 ci sono alieni?

L'Area 51 è diventata molto famosa dopo l'incidente di Roswell e da allora, nel corso degli anni, sono circolate tantissime voci su questa base. Robert Miller, un ex dipendente della base, ha dichiarato di aver volato su una nave aliena pilotandola usando solo il potere della sua mente.

Miller ha rivelato che, all'interno della base situata nei pressi di Groom Lake, sono nascosti alieni, le loro astronavi e le prove della vita extraterrestre. In un'occasione proprio lui sarebbe stato incaricato di testare uno di questi veicoli alieni: Miller ha descritto il velivolo e ha affermato che è stato accompagnato al suo interno dove c'era un solo posto di pilotaggio. Miller ha notato che all'interno della cabina non c'erano strumenti, nessun joystick, nessuna cloche e alcun altro controllo utilizzato per i pilotaggi tradizionali. Ha visto poi che vi era un solo casco: ha riferito di aver ricevuto istruzioni perché utilizzasse solo quello per pilotare il veivolo, poiché questo era controllato telepaticamente. I ricercatori da tempo stanno cercando prove certe per dimostrare che gli alieni esistono e uno scienziato del Mit ha affermato che, a nostra volta, siamo da tempo studiati da entità extraterrestri [VIDEO]. #scienza