Alexa
Valeria Fedeli, ministra dell'Istruzione
Marco Rossi Doria, ex sottosegretario ed esperto del tema
Dispersione scolastica, dettagli regionali (Dati Miur)
1 di 3

Photogallery - Dispersione scolastica e povertà educativa, serve un piano nazionale

La dispersione scolastica è in calo, dal 20,8 per cento dieci anni fa al 13,8% del 2016, ma il quadro complessivo di quanti lasciano precocemente gli studi presenta "forti squilibri territoriali". Sono sopra la media nazionale tre regioni, Sicilia, Campania e Sardegna. E' quanto emerge da una nota pubblicata sul sito internet del Miur. Da tali dati è stato avviato il lavoro della Cabina di regia sul fenomeno, che è stata istituita nel maggio dello scorso anno dalla ministra dell'Istruzione, dell'università e della ricerca, Valeria Fedeli, e guidata dall'ex sottosegretario ed esperto del tema, Marco Rossi Doria. Secondo la ministra, il contrasto del fallimento formativo non è uno dei problemi che riguardano la scuola italiana, ma "è il problema" non solo della scuola, ma del Paese nella sua interezza. La ministra aggiunge che combattere la povertà educativa deve rappresentare "la priorità nazionale".

Torna all'articolo: Dispersione scolastica e povertà educativa, serve un piano nazionale

Cosa ne pensi? Commenta.