La cassata è il dolce per eccellenza della Sicilia, e tipico soprattutto della città di Palermo, nato per festeggiare la Pasqua si consuma ormai in qualsiasi periodo dell'anno. Le sue origini però sono arabe, infatti deve il suo nome ad una parola del vocabolario arabo, Quas'at che significa scodella grande e rotonda. La forma di questo dolce è appunto rotonda ed è pieno di decorazioni ricche ed elaborate, di frutta candita colorata, di marzapane e glassa di zucchero. Gli accostamenti degli ingredienti sono tipici della gastronomia saracena; un'armonia di sapori in contrasto fra loro: il dolce del Pan di Spagna, il gusto deciso della ricotta di pecora, l'amaro e forte sapore del cioccolato fondente. Nella versione originale la decorazione viene eseguita con glassa di zucchero e pasta di mandorle con la quale vengono preparati decori che sembrano merletti e stucchi barocchi. Essendo la sua preparazione molto elaborata e non proprio semplice, voglio fornire la ricetta della cassata nella versione veloce e di più facile esecuzione, adatta soprattutto nella stagione calda, più leggera e meno calorica.

Ingredienti

Per preparare la cassata occorrono: #Ricette #ricette dolci #Ricette Made in Italy

  • 500 grammi di Pan di Spagna anche in confezione già pronta
  • 500 grammi di ricotta ovina
  • 150 grammi di zucchero a velo
  • 100 grammi di frutta candita a piacere
  • 100 grammi di cioccolata fondente amara
  • 6 cucchiai di liquore tipo limoncello o al mandarino o arancia
  • cacao amaro a piacere

Preparazione

Foderare una teglia di forma bombata con pan di spagna tagliato a strisce lunghe 2 centimetri circa l'una ed imbevute di liquore. Lavorare la ricotta con 6 cucchiai di liquore e zucchero a velo fino che non diventi cremosa ed aggiungere la frutta candita e pezzetti di cioccolato. Versare la crema così ottenuta nella teglia a cupola foderata di pan di spagna e dopo averla livellata coprire con una pellicola per alimenti e porre in frigorifero per circa due ore. Quando sarà rassodato, capovolgere il dolce su un piatto da portata e cospargere di cacao amaro.