Uno dei dolci che piace a tutti o quasi è senza alcun dubbio il tiramisù, dolce tipico le cui origini sono contese da Veneto, Friuli Venezia Giulia e Piemonte,ma che ha ormai si trova ovunque.E' un dolce che accontenta grandi e piccini, per il suo sapore deciso ma nello stesso tempo fresco e gradevolissimo.

Pubblicità

La ricetta di base, prevede l'utilizzo dei savoiardi per la base, bagnati con caffè, e il mascarpone lavorato con le uova e lo zucchero, per la crema; il tutto si conclude con una spolverata di cacao.

Pubblicità

Qualcuno ama sostituire i savoiardi con i pavesini, altri con i biscotti petit, oppure mischiare la crema al mascarpone con della panna montata. Oggi nei vari locali, come bar o ristoranti, si trovano molte varianti, come quello alle fragole, all'ananas, alla banana. Quello di cui vorrei parlarvi è fatto ancora diversamente.

La ricetta

400gr savoiardi

1kg di ricotta(1,5 kg se non mettete le uova)

4 uova (facoltativo)

300 gr zucchero

una stecca di cioccolato fondente(o al latte)

granella di pistacchio

caffè e latte

Preparazione

Nel tiramisù classico, come abbiamo precedentemente detto, viene utilizzato come base per la crema il mascarpone, prodotto a dir poco squisito, ma anche molto calorico .

Nella ricetta che vorrei proporvi oggi, non vi è il mascarpone, e se volete neanche le uova.

Pubblicità

Per la base potete usare i classici savoiardi o i pavesini, bagnandoli, o con un po di caffè allungato con un po' di latte, oppure con del latte al cioccolato; ma se vi piace il gusto forte del caffè, usatelo puro.

Per quanto riguarda la crema invece, utilizzeremo della ricotta di mucca, lavorata abbondantemente con lo zucchero,usando delle fruste elettriche, fino a quando non otterremo una consistenza molto cremosa. La crema di ricotta può essere utilizzata, sia da sola, che con l'aggiunta delle uova, proprio come se usassimo il mascarpone. Insieme alla ricotta , mettete del cioccolato fondente fatto a pezzettini molto piccoli (se non vi piace quello fondente usate tranquillamente quello al latte).Fatto questo andiamo a comporre il tiramisù: bagnate i savoiardi nel caffè, mettete in una teglia un primo strato, ricoprite con la ricotta lavorata, ancora un altro strato di savoiardi come prima, ricoprite di ricotta, ed infine anziché utilizzare il cacao per la spolverata finale, usate della granella di pistacchio, che trovate già pronta nei supermercati. Fatelo riposare almeno tre ore in frigo. Questa variante rende il dolce un po (per quanto sia possibile) più leggero, ma no toglie le sue caratteristiche di freschezza e bontà. Alla prossima!!! #alimenti e bevande #Benessere #ricette dolci