Estate, tempo di abbondanza delle verdure più rinomate. Quanti di voi sono estimatori delle zucchine, ad esempio? Ottime, saporite, leggere ed adatte ad una miriade di piatti. Poche calorie, ma tanti sali minerali che aiutano a mantenerci in forma anche nei giorni più caldi. Si consumano sia cotte che crude e ne esistono diverse varietà, ma tutte sono allo stesso modo salutari: starà al vostro gusto e alla vostra voglia di sperimentare sapori, la scelta del tipo più adatto a voi. Vediamo insieme due #Ricette casalinghe e di facile preparazione, una calda e una fredda, che possano aiutare sia chi non ha mai provato questo ortaggio o non lo apprezza particolarmente, sia chi ha bisogno di un po' di fantasia in più in cucina!

Carbonara di zucchine

Un classico rivisitato facilissimo da realizzare.

Pubblicità
Pubblicità

Considerate circa 2 zucchine medio/piccole a persona. Togliete le estremità (se hanno il fiore, conservatelo ed usatelo per questa o altre preparazioni), lavatele sotto acqua corrente e tagliatele a dadini o a rondelle. In una padella fate soffriggere qualche cucchiaio di olio extra vergine con aglio e peperoncino. Non appena questi avranno rilasciato il loro sapore, mettete le zucchine e salate e pepate a piacere. Saltatele a fuoco vivace e cuocetele al dente, in modo che mantengano le loro proprietà e risultino meno caloriche. A questo punto, sbattete un uovo a persona e grattugiateci dentro del pecorino. Cuocete la pasta, versatela nella padella con le zucchine senza scolarla totalmente, e mantecate. Quando la pasta sarà ben coperta di olio, spegnete il fuoco e mettete le uova, oppure fate cuocere velocemente con fiamma al minimo se non amate l'idea dell'uovo crudo.

Pubblicità

Vellutata di verdure

Questo è un piatto ottimo da tenere in frigo, per conservarlo facilmente come pranzo o cena veloce dopo il lavoro e gustarlo fresco. Calcolate circa 2 zucchine medio/grandi e una patata a commensale. Lavate e tagliate le verdure a pezzettoni; mettetele in un casseruola e versate dell'acqua o del brodo, in modo da coprirle. Aggiustate di sale o utilizzate del dado da cucina. Portate a bollore a fuoco medio e fate cuocere finché non sentirete il tutto morbido infilando una forchetta. A questo punto, frullate con un minipimer o travasate in un robot da cucina. La quantità di acqua può variare a seconda di quanto densa o morbida volete la passata e si può aggiungerne un poco anche a frullatura ultimata. Arrivati a questo punto, potete lasciare il tutto così se desiderate un piatto molto dietetico, altrimenti si può aggiungere un giro di olio, o della panna per rendere la consistenza più cremosa. Lasciate raffreddare prima fuori dal frigo, per non rovinarlo, poi una volta che il tutto si sarà intiepidito, potrete mettere la vostra preparazione in frigo e tirarla fuori qualche minuto prima di consumarla.

Pubblicità

Si presta benissimo ad essere consumata tale e quale o con l'aggiunta di crostini di pane, o ancora, per i più golosi, con dello speck tagliato a cubetti o striscioline e fatto dorare in padella. #Ricette Made in Italy