Un piatto tradizionale della cucina messinese che più volte abbiamo visto mangiare al Commissario Montalbano. E ancora più spesso ha lasciato le sue indagini per sedersi a gustare velocemente proprio la pasta 'ncasciata, il piatto 'degno dell'Olimpo della cammerera Adelina'. Ma come si prepara esattamente uno dei piatti più amati nel famoso romanzo di Camilleri? Dall'aspetto sembra una semplice pasta al forno, ma il suo segreto sta nella preparazione, che comprende un solo strato di un particolare tipo di pasta completata da una precisa modalità di cottura.

Pubblicità

Il suo nome infatti deriva dal dialetto mistrettese 'u ncaçio' che fa pensare 'alla brace': a Mistretta è infatti il piatto tipico. Vediamo nel dettaglio la preparazione della pasta 'ncasciata o pasta 'ncaciata' in 5 passi.

Pubblicità

Ingredienti per 4/5 persone - 500 gr di maccheroni o magliette di maccheroncino come vuole la tradizione messinese; 250 gr di mozzarella/caciocavallo; 100 gr di parmigiano; 2 melanzane; 200 gr di salsa di pomodoro/pelati; una cipolla, basilico, olio, sale. Per le due diverse fasi di cottura sono necessarie: una pentola con i bordi alti e una teglia capiente per versare la pasta e le due melanzane insieme. Altri tegami: una padella per friggere le melanzane.

Primo passo - Tagliate le 2 melanzane a cubetti e mettile sotto sale in un colino per circa 50/60 minuti.

Secondo passo - Mettete sotto l'acqua i cubetti di melanzana per eliminare il sale in eccesso; asciugatele mettendole all'interno di uno strofinaccio e, quando avranno perso tutta l'acqua, metteteli a friggere.

Pubblicità

A conclusione della frittura, distribuite su un foglio di carta assorbente i cubetti e attendete che tutto l'olio in eccesso sia andato via (le melanzane assorbono molto olio).

Terzo passo - Preparazione del sugo, semplice con cipolla tritata olio e basilico. Molti preferiscono preparare del sugo con guanciale o pancetta, ma la vera ricetta della pasta 'ncasciata alla siciliana prevede un sugo al pomodoro con pochi ingredienti. Per ottimizzare i tempi, mentre cuocete il sugo per la pasta ncasciata, potete mettere a bollire l'acqua, salarla, in quanto il tempo per il termine della ricetta è quasi concluso. Cuocete al dente le magliette di maccheroncino e scolatele.

Quarto passo - Per la preparazione e cottura finale, versate i maccheroni in una pentola, mettendovi sopra il caciocavallo o la mozzarella che avete scelto tagliata a dadini e i cubetti di melanzana fritti e scolati dall'olio. Questa è la prima fase della cottura della pasta 'ncasciata per la quale sono necessari un paio di minuti, durante i quali avrete cura di mescolare il composto per permettere al formaggio di squagliarsi sopra i maccheroni.

Pubblicità

Si ricorda che la pasta 'ncasciata ha un solo strato - è quello che la differenzia dalla tradizionale pasta al forno all'italiana - per cui il primo passo è quello di cuocere tutto il composto in una pentola senza disporlo su un ordine preciso o strati.

Quinto passo - Secondo fase della cottura: mettete la pasta ncasciata in una teglia e lasciate cuocere in forno per circa 15 minuti a 180 gradi mettendovi sopra i parmigiano che creerà una sorta di crosta. Secondo la tradizione, la pasta 'ncasciata si cuocerebbe direttamente nella pentola con uno strato di brace sotto e uno sopra al coperchio. Ecco la modalità di cottura della tradizionale pasta siciliana che trae il nome da 'u ncaçio'. Se desiderate seguirci e conoscere ogni volta una nuova ricetta della tradizione italiana, clicca su 'segui', e/o vota la news cliccando sulle cinque stelle in alto alla tua destra. #Ricette #Ricette Made in Italy