Oggi vi proponiamo un interessante antipasto da molti conosciuto, ma non è di tutti la capacità di prepararlo lasciandogli trattenere il profumo di mare che lo rende appetibile nella sua croccante soluzione. Per questa ricetta non dobbiamo fare altro che riportarci alla pietanza presentata ieri dei "Ciuffetti di moscardini alla fiamma". (Niente a che vedere con la succulenta ricetta di ieri, voglio solo dare una dritta agli amici del web che mi stanno leggendo). Quando compriamo dei cibi di mare, cerchiamo sempre di aggiungere quei 2 o 3€ di spesa in più, perché ci potrà essere utile il giorno dopo. Infatti, ho tenuto da parte 30 ciuffi di moscardini e li ho messi in frigorifero a 4 gradi, fino al momento di prepararli a pranzo il giorno dopo.

Pubblicità
Pubblicità

Gli ingredienti per 2 persone

  • 30 ciuffetti di moscardini
  • 5 cucchiai di farina 00
  • un litro di olio di semi di girasole o di mais
  • 2 foglioline d'alloro 
  • sale q.b.
  • un limone

Divertirsi nella preparazione

Un'oretta prima di infarinare i moscardini, controlliamo che siano ancora freschi, togliendo il cellophane utilizzato per coprire il piatto messo in frigorifero. Se freschi, sentiremo ancora il profumo di mare, in caso contrario avranno un odore di stantio e di ammoniaca, (in questo caso siamo obbligati a rilavarli e lasciarli asciugare). In una padella antiaderente e leggermente alta, versate un litro d'olio, accendiamo il fuoco e intanto che si scalda mettete in una piccola ciotola i 5 cucchiai di farina, nella quale verserete la metà dei ciuffi di moscardini facendoli impregnare bene.

Pubblicità

Ricordate che i ciuffi devono essere ben asciutti perché rischiereste di trovarvi a mangiare una massa di farina unta e attaccata al cibo. Appena infarinati tutti e 30 i ciuffetti, versateli nell'olio caldo (saprete che lo è, mettendoci dentro un pezzettino di pane che vedrete saltellare e friggere; questo è indicativo che l'olio è caldo al punto giusto), aggiungete nel tegame le foglioline d'alloro che daranno un profumo aromatico speciale alla frittura. Intanto, prendete un ampio piatto in cui poserete dei fogli di carta da cucina alimentare (la stessa che usano nei ristoranti per servirvi i frutti di mare alla carta), e quando i ciuffetti prenderanno un color oro e inizieranno a scoppiettare, sarà indicativo che sono pronti e si possono tirar su posandoli sulla carta del piatto. 

Presentazione sfiziosa

Questo piatto si presenta in maniera artigianale perché deve ricordare la sua proletarietà, poiché è un cibo veloce, sfizioso, gustoso e di buona compagnia, sia di persone care che di un buon bicchiere di vino bianco come il Vermentino di Gallura o un Sella e Mosca della Sardegna. Adageremo i ciuffetti sul piatto precedentemente scelto con la sua bella carta alimentare, li spolvereremo di sale e poseremo su di un lato tre o quattro fette di limone.

Et Voilà! Bon appétit. Con una spesa di 5 euro abbiamo aggiunto un antipasto per 2 commensali per iniziare una buona cena a base di ingredienti di mare. #Ricette #Ricette Made in Italy