Il risotto al vino rosso, non è una pietanza classica che si prepara tutti i giorni, ma potete realizzarlo facilmente in casa con pochissimi ingredienti ed in tempi relativamente brevi. Non necessita infatti di preparazioni prima della cottura, fatta eccezione che per la cipolla da sminuzzare ed il brodo da riscaldare.

Pubblicità

Per chi ama la leggerezza, ma nello stesso tempo la corposità del vino rosso, questa ricetta è l'ideale: semplice nella preparazione e molto prelibata nel gusto. Vi consigliamo di servire in tavola questa pietanza per una cena tra amici, preparando il risotto nel modo classico, ed una volta pronto, non vi resterà che aggiungere un buon vino rosso dalla consistenza corposa come ad esempio un Nero D'Avola oppure un Montepulciano..

Pubblicità

Dosi per due persone

  • 180 g di riso Carnaroli o Arborio
  • 50 ml di vino rosso Montepulciano
  • ½ cipolla bianca
  • ½ litro di brodo vegetale
  • 30 g di burro
  • 10 g di prezzemolo fresco
  • parmigiano q.b
  • pepe nero

Preparazione

Iniziate la ricetta sminuzzando la cipolla finemente, che andrete ad unire al burro fuso in precedenza a fuoco basso in una pentola di medie dimensioni. Appena terminato questo passaggio, iniziate a tostare il riso a fiamma alta per circa due minuti, quindi abbassate una volta tostato. Ora unite il vino rosso e mescolate accuratamente con un mestolo di legno, lasciando cuocere per circa dieci minuti a fiamma bassa.

Una volta che il riso inizia a stringersi, unite mano a mano il brodo vegetale che avete realizzato in precedenza, sempre continuando a mescolare. Quando avrete raggiunto il tempo di cottura indicato sulla confezione del riso, spegnete la fiamma del fornello ed aggiungete una noce di burro ed il parmigiano che avete grattugiato in precedenza, continuando a mantecare con il mestolo di legno..

Pubblicità

Adesso spolverate con il pepe nero e servite in tavola la pietanza ben calda, guarnendola con il prezzemolo, che dona al risotto un gusto fresco. Naturalmente il suo compagno naturale in tavola potrebbe essere un buon vino rosso giovane e fruttato, possibilmente lo stesso utilizzato per la sua cottura. #3 #Ricette #Ricette Made in Italy