Si avvicina il #Natale e il tempo del torrone, dolce nato a Cremona nel '500, in occasione del matrimonio tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza, per la precisione il 25 ottobre 1441. Il dolce, creato per le nozze, pare abbia avuto la forma del "Torrazzo", il campanile della cattedrale cremonese perciò è oggi chiamato "Torrone".

Pubblicità

Il torrone, le sue origini e la sua composizione

Il torrone è considerato un dolce tradizionale in molte regioni italiane e Benevento, nel Sannio, rivendica la presenza più antica, risalente al I secolo con la produzione della "cupeta", fatta con mandorle o nocciole caramellate. Anche Wikipedia considera il torrone un dolce natalizio, riferendosi al torrone fatto con albume d'uovo, miele e zucchero, farcito con noci, arachidi, nocciole o mandorle tostate, spesso ricoperto da due ostie e fa risalire il nome dal verbo latino "torreo" (abbrustolire) in riferimento alla tostatura delle nocciole. Dal '500 ad oggi sono state create varie varianti aggiungendo un ingrediente "speciale" alla farcitura: liquore, aroma, crema, pistacchi, caffè, cioccolato e via di seguito: io vi presento una ricetta non molto calorica, buona e semplice da fare anche se richiede tempo..

Pubblicità

Come preparare in casa un torrone per queste festività

Ecco la ricetta per prepararlo a casa,vi ricordo che una bella presentazione appaga e prepara prima dell'assaggio,a Voi averne cura!

Occorrente:

Tempo: <1 h  + 3/4 h in frigo  

Difficoltà: **

Ingredienti: 200/250 grammi di cioccolato fondente, 200 grammi di Nutella, 400 grammi di cioccolato bianco, 200 grammi di nocciole.

Utensili: Uno stampo di alluminio o usa-e-getti rettangolare.Freezer o congelatore,vassoio.

Preparazione:

a) Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, versarlo nello stampo facendolo aderire alle pareti e mettere in frigo.

b) Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco, toglierlo dal fuoco e aggiungere la Nutella e le nocciole, mescolare bene e far raffreddare.

c) Togliere lo stampo dal frigo e aggiungere il composto del punto b; riporre di nuovo in frigo e lasciarlo raffreddare per 3/4 h.

d) Dopo che il cioccolato si è raffreddato toglierlo dallo stampo e servire a temperatura ambiente.

Pubblicità

#ricette dolci #Ricette Made in Italy