Da non confondere con i panzerotti, anche chiamati calzoni, i panzarotti napoletani sono una ricetta tipica partenopea. Sono sfizioserie delle quali nessuno riesce a fare a meno, soprattutto se ci si trova a passeggiare nelle stradine di #Napoli e ci si imbatte in una delle tante friggitorie: in questi casi, ahimè, alla tentazione è davvero difficile resistere!

I panzarotti non sono altro che dei cilindri di patate ripieni di mozzarella, panati e fritti, che difficilmente mancano sulle tavole dei napoletani come antipasto, soprattutto durante il pranzo della domenica.

Impariamo a preparare in modo semplicissimo questa ghiottoneria.

Pubblicità
Pubblicità

Ingredienti per circa 25 panzarotti: #Ricette #Ricette Made in Italy

  • 1 kg di patate a pasta gialla
  • 3 uova
  • 6 cucchiai di parmigiano (circa 100 g)
  • 250 g di mozzarella (bufala o anche provola)
  • farina
  • pangrattato
  • prezzemolo
  • olio d'oliva per friggere
  • sale
  • pepe

Preparazione

  • Dopo aver lessato le patate in abbondante acqua, sbucciatele ancora calde e pressatele nello schiacciapatate. Lavoratele un po' e poi aggiungeteci rispettivamente le uova (soltanto 2, perché l'altro lo userete nel momento in cui vi occuperete della panatura), il parmigiano, il sale, il pepe e il prezzemolo tritato. Impastate per amalgamare bene tutti gli ingredienti.
  • Prendete un po' di impasto nelle mani, metteteci al'interno un pezzo di mozzarella e chiudetelo, dandogli la forma di un cilindro della lunghezza di circa 8-9 cm. Non eccedete con la mozzarella, altrimenti rischierete di far aprire i panzarotti al momento della cottura. (Tenete conto che prima di utilizzare il latticino, dovrete tagliarlo a strisce, farlo colare per privarlo dell'acqua in eccesso, e metterlo nel frigorifero per almeno un paio d'ore). Passate ora i panzarotti, così ottenuti, prima nella farina, poi nell'uovo e infine nel pangrattato.
  • Mettete ora sul fuoco una pentola abbastanza capiente con abbondante olio per friggere i vostri panzarotti. Friggetene pochi alla volta, e quando avranno acquistato un bel colore dorato, scolateli e metteteli su carta assorbente. Mi raccomando, i panzarotti vanno serviti e gustati ben caldi!