I dolci di #Carnevale sono una tradizione della cucina italiana e questo è il periodo giusto per iniziare a preparare le tante prelibatezze associate alla festa. Tra le ricette di Carnevale più note e tipiche, spiccano le castagnole (dette anche favette), un dolce caratteristico della cucina marchigiana, umbra, laziale, abruzzese, veneta, emiliana e ligure. Principalmente ci sono due versione delle castagnole di Carnevale: una con il ripieno di crema e una senza ripieno. Negli anni, poi, sono diventate note alcune versioni “moderne” con la cottura al forno invece che fritte. In realtà, già nel ‘700, un manoscritto descriveva 4 tipi di #Ricette relative alle castagnole, di cui una proprio con la cottura al forno.

Pubblicità
Pubblicità

Partiamo dalla ricetta originale, quella delle castagnole fritte e morbide.

La ricetta originale delle castagnole fritte, la versione "classica"

Iniziamo subito col dire che le castagnole sono un dolce di facile preparazione. Il tempo di impiego, per la versione fritta, è di 15 minuti mentre la cottura è di soli 2 minuti. Per quanto riguarda gli ingredienti, qui di seguito tutto ciò che vi occorre per cucinarle. Servono tre uova, cento grammi di burro e cento di zucchero, una busta di vanillina, 250 grammi di farina, olio di semi, due limoni, un pizzico di sale e mezza busta di lievito. La prima cosa da fare è sciogliere il burro in una ciotola, dopodiché aggiungere alla stessa ciotola lo zucchero e le tre uova. Fate attenzione ad immettere un uovo alla volta e farlo amalgamare bene prima di aggiungere gli altri.

Pubblicità

Quando il composto sarà denso e privo di grumi, potete aggiungere la scorza di limone grattugiato, la vanillina, il lievito e la farina.

Contemporaneamente prendete una padella, versate l’olio e fatelo soffriggere per qualche minuto. Quando sarà ben caldo iniziate a prendere il composto, formando delle palline con il cucchiaio, e immettetelo nel tegame. Lasciate friggere per circa sei secondi a lato e poi, una volta fritti, toglieteli uno ad uno dalla padella e poggiateli in un vassoio con la carta assorbente. Per dare un tocco in più alle vostre castagnole potete decorarle con lo zucchero a velo o quello di semola. Se siete più golosi potete accompagnare le castagnole con uno squaglio di cioccolato fondente o aggiungendo dell’alchermes o miele.

Per altre ricette sul Carnevale seguitemi tramite il tasto in alto a destra.  #ricette dolci