La Pitilla è una ricetta tipica del Salento (l'aspetto è simile ad una focaccia), i nomi con cui viene riconosciuta sono vari: Pirilla, Frizzulu, Simeddhra, Cucuzzata. Il pane ha un peso di circa 250 g ciascuno, ha una forma bassa ed è abbastanza croccante in superficie, mentre l'impasto interno è morbido. Il nome di questo pane deriva da un antichissima lingua denominata "griko", il cui significato è "senza forma". La Pitilla, in passato, era l'unico pranzo che i contadini adoravano mangiare: in primo luogo perché era un pasto da consumare velocemente, quindi potevano ritornare al lavoro, il secondo motivo era il fatto che questo pane veniva preparato con gli ortaggi che loro stessi coltivavano. 

Pubblicità

Nel Salento, ogni anno, durante il periodo estivo vengono organizzate delle Sagre, dove si può gustare questo piatto tipico. Di seguito, ingredienti e preparazione per poter ottenere questi panini.

Ingredienti:

Per l'impasto:

  • 300 g di farina 00
  • 300 g di farina di grano duro
  • acqua tiepida q.b.
  • 1/2 panetto di lievito di birra
  • 15 g di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 350 ml di acqua tiepida

Per il condimento:

  • 150 g di cipolle
  • 200 g di pomodorini
  • 100 g di passata di pomodoro
  • 200 g di olive nere
  • 10 zucchine medie
  • 60 g di olio extravergine d'oliva
  • sale q.b.

Procedimento:

  • Inizialmente in una ciotola sciogliere il lievito e lo zucchero in metà dell'acqua tiepida, aggiungere le farine ed impastare a mano. In un'altra ciotola versare l'acqua rimasta ed aggiungere il sale. Impastare il tutto fino ad ottenere un impasto morbido. Coprire la ciotola con uno strofinaccio umido e lasciare riposare per circa 2 ore.
  • Nel frattempo iniziare a preparare il condimento: tagliare le cipolle in modo sottile e soffriggere in padella per circa 5 minuti. Unite, poi, i pomodorini, la passata di pomodoro, le zucchine e il sale. Cuocere per altri 5 minuti e poi aggiungere le olive nere.
  • Prendere l'impasto e versare all'interno il condimento appena preparato e iniziare ad impastare. Foderare una teglia con della carta forno, formare dei piccoli panetti e lasciare lievitare per circa 1 ora. Una volta lievitati cuocere in forno a 200°/220° per circa 10-15 minuti.

Ancora caldi potranno essere serviti con olio extravergine d'oliva. #Ricette #Ricette Made in Italy