Gli arancini di riso siciliani sono una delle ricette più famose della Sicilia, infatti qui si possono trovare ovunque e in ogni momento, soprattutto nelle tante friggitorie, sempre caldi e fragranti.

Gli arancini sono dei timballi di  riso la cui forma rotonda contiene un ripieno, di solito di ragù, piselli e mozzarella e ricoperti da una croccante panatura. Se preferite, potete sbizzarrirvi con i ripieni che più vi piacciono. Unica accortezza: attenzione a maneggiarli delicatamente durante la cottura per evitare che si aprano.

Ecco la ricetta originale.

Ingredienti per 20 arancini:

  • 1 kg di riso (preferibilmente 500 g di riso Roma e 500 g di riso Originario)
  • 2,5 litri d'acqua
  • 200 g di burro
  • 20 g di sale
  • 20 g di dado
  • 2 bustine di zafferano (in alternativa un po' di passato di pomodoro)
  • olio di semi di girasole per friggere
  • pangrattato

Per il ragù:

  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 2 foglie di alloro
  • 1 pizzico di chiodi di garofano in polvere
  • 250 g di carne trita di suino
  • 250 g di carne trita di bovino
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 200 g di piselli surgelati
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Per la pastella potete utilizzare 1 uovo, farina e acqua .

Pubblicità
Pubblicità

(Ricordatevi che la pastella deve essere abbastanza liquida)

Preparazione

Riempite una pentola con acqua e aggiungere il dado, il sale, il burro e lo zafferano; se non siete amanti di quest'ultimo ingrediente potete sostituirlo con del passato di pomodoro. Quando l'acqua arriverà ad ebollizione, versateci il riso e abbassate la fiamma: l'acqua si dovrà asciugare lentamente. Una volta pronto il riso, versatelo in una teglia per farlo raffreddare.

Nel frattempo preparate il vostro ragù. In un tegame mettete la cipolla, la carota, il sedano che avrete precedentemente tritato finemente e aggiungeteci un po' d'olio. Fate cuocere a fuoco lento, poi aggiungete la carne trita e fatela rosolare.

A questo punto sfumate il tutto con il vino bianco e poi aggiungete l'alloro, la polvere di chiodi di garofano, i piselli e il concentrato di pomodoro sciolto il un bicchiere d'acqua tiepida.

Pubblicità

Versateci ora 2 bicchieri d'acqua, il sale, il pepe e fate cuocere a fuoco lento.

Formate gli arancini di riso della forma che più vi piace, mettendoci dentro il condimento che preferite e poi passateli prima in una pastella molto liquida composta da acqua, farina e uovo e poi nel pangrattato. Per una farcia diversa potete sbizzarrirvi con: prosciutto e mozzarella, besciamella prosciutto e funghi oppure prosciutto, mozzarella, besciamella e piselli.

Ora gli arancini sono pronti per la frittura. In un pentolino (tenete conto che gli arancini devono essere sommersi dall'olio) scaldate l'olio fino a farlo giungere alla temperatura di circa 180°C e friggete gli arancini fino a farli diventare ben dorati. Tirateli fuori, metteteli su della carta assorbente e...buon appetito! #Ricette #Ricette Made in Italy