A Napoli in via Guglielmo Sanfelice, vicino a via Medina, il giorno di San Giuseppe si svolgeva la fiera degli uccelli e dei piccoli animali. E proprio accanto alle bancarelle degli animali c'erano tante friggitorie che vendevano le zeppole. Anticamente le zeppole erano composte da farina, patate e acqua. Le zeppole venivano fritte e rivoltate nello zucchero e cannella oppure nel miele. Oggi invece la zeppola è un piccolo dolce di pasta bignè impreziosito da una crema pasticciera e da due o tre grani di amarena in confettura. Verso la fine dell'ottocento questi dolci raffinati facevano parte della tradizione dei napoletani. Il pasticciere Pintauro portava la nomea che le sue zeppole erano quelle più famose per antichità di servizio. .

Pubblicità

Pubblicità

La ricetta delle zeppole di San Giuseppe

La pasta bignè si fa mettendo insieme lo stesso numero di bicchieri di farina e di acqua. In un recipiente si mette l'acqua, si aggiunge il sale e si mette sul fuoco a bollire. Quando l'acqua avrà fatto le bollicine si versa la farina mescolandola con un mestolo di legno. Dopo aver trasferito il composto su un piano unto di olio bisogna attendere che la pasta si sia intiepidita e dopo si aggiungono le uova. La pasta, dopo averla lavorata, dovrà riposare per trenta minuti. Poi si prende una siringa da pasticceria con uno schermo a forma di stella con un'apertura di 3 centimetri e si mette dentro la pasta. Bisogna dare alla zeppola la forma di una ciambella di circa 10 centimetri di diametro con al centro un piccolo buco. Si prende poi una casseruola alta almeno 12 cm e si riempie di olio per friggere. Le zeppole devono essere fritte in olio non troppo caldo e, dopo, devono essere poste su carta assorbente.

Pubblicità

La fase successiva è quella dello zucchero a velo con il quale si cospargono le zeppole e l'aggiunta di una guarnizione di crema pasticciera. Sulla crema si aggiungono dei grani di amarena in confettura. Le zeppole si mangiano fredde. Un'altra versione è quella di cuocere le zeppole in forno non caldissimo ma la tradizione vuole che le vere zeppole siano fritte.  #Ricette #ricette dolci #Ricette Made in Italy