Sicuramente chi volesse creare con le proprie mani le sfogliatelle napoletane, sarà obbligato ad un lavoro di braccia non indifferente, visto che non tutti possono usufruire di una sfogliatrice, ma la soddisfazione alla fine sarà così grande che dello sforzo non resterà più alcun segno! Le sfogliatelle ricce, assieme alla golosissima pastiera napoletana, rappresentano quasi un "monumento" della città di Napoli, vere e proprie creazioni pasticcere di cui è difficile fare a meno.

Pubblicità

Il segreto per ottenere delle sfogliatelle fatte a regola d'arte consiste nella freschezza degli alimenti che si usano durante la preparazione, in questo caso la ricotta, che deve essere necessariamente freschissima.

Pubblicità

Di seguito la ricetta.

Ingredienti Sfoglia:

  • 500 g di farina
  • 200 g di strutto
  • 150 g di acqua
  • 10 g di miele
  • 1 pizzico di sale

Ripieno:

  • 250 g di ricotta freschissima
  • 150 g di semolino
  • 300 g d'acqua
  • 150 g di zucchero a velo
  • 50 g di canditi misti
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • cannella q.b.

Preparazione

Innanzitutto occupatevi del ripieno. In una casseruola fate bollire l'acqua assieme al sale e poi man mano versateci il semolino, mescolando il tutto con un cucchiaio di legno; fatelo cuocere per qualche minuto e, una volta freddo, aggiungeteci la ricotta, l'uovo, lo zucchero a velo, i canditi e gli aromi e mettete poi il ripieno a riposare in frigorifero.

Passate ora alla sfoglia. Se siete in possesso di un'impastatrice, versateci dentro tutti gli ingredienti e cominciate ad impastare; quando avrete ottenuto un impasto sabbioso, trasferite il tutto su una spianatoia e continuate ad impastare energicamente, fino a quando non avrete ottenuto un composto elastico ed omogeneo.

Pubblicità

Spennellatelo ora con lo strutto, avvolgetelo nel cellophane e lasciatelo riposare in frigorifero per un'ora circa.

Ora riprendete l'impasto e lavoratelo con il mattarello fino a che non avrete ottenuto una sfoglia molto lunga e sottile: durante questa operazione dovrete necessariamente ungere tutta la superficie dell'impasto con lo strutto. Avvolgetelo ora su se stesso, creando una sorta di papiro e, dopo averlo unto nuovamente con lo strutto e sigillato con della pellicola trasparente, mettetelo nuovamente in frigo per un'oretta abbondante.

Riprendete l'impasto e tagliate delle fettine di circa 1 cm ognuna: ognuna di queste dovrà essere lavorata fino ad ottenere una sorta di triangolo, ma dovrete conferirle una forma conica, sempre continuando ad aiutarvi con lo strutto. Riempitele ora con il ripieno e poi, dopo aver cercato di richiuderle alla base, cuocetele in forno preriscaldato a 180°C per 20-25 minuti, fino a che la superficie non sarà di un bel colore dorato, Fatele raffreddare, spolverizzatele con lo zucchero a velo e...buon appetito! #ricette dolci #Cultura Napoli #Ricette Made in Italy