La zuppa Saint-Germain è un classico della cucina francese, che prende il suo nome dal famoso Ministro degli Esteri della Francia del XVIII secolo. L'ingrediente principale della zuppa sono i piselli. Nella ricetta originaria c'erano quelli freschi, poi nel corso degli anni la ricetta si è trasformata introducendo l'uso dei piselli secchi. La zuppa Saint-Germain è adatta per essere consumata sia in estate sia in inverno, fredda o calda. Insomma è estremamente versatile e ricca di sostanze nutritive, che fanno molto bene al nostro organismo e alla nostra salute. 

La ricetta della Zuppa Saint-Germain

Per fare la zuppa di piselli Saint-Germain per 6 persone occorrono:

  • 300 grammi di piselli secchi
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 100 grammi di burro
  • 2 chiodi di garofano
  • sale 
  • crostini di pane

La preparazione della zuppa

Prima di iniziare la preparazione fate ammollare i piselli in abbondante acqua fredda per circa due o tre ore. Mettete quindi sul fuoco, aggiungendo la cipolla precedentemente steccata con due chiodi di garofano e la carota tagliata a pezzetti.

Pubblicità
Pubblicità

Quando inizierà a bollire, coprite con un coperchio e abbassate il fuoco, procedendo la cottura fino all'evaporazione totale dell'acqua. Per questo ci vorrà circa un ora e mezza. 

Prendete un passa verdure fine o un frullatore ad immersione e frullate il composto così ottenuto, diluite con un litro di acqua (vi consigliamo in questo caso di utilizzare dell'acqua minerale naturale) - per dare quella tipica consistenza cremosa alla vostra zuppa. Quindi aggiustate di sale e di pepe. 

Rimettete sul fuoco, fate schiumare e aggiungete 50 grammi di burro poco prima di servire in tavola. Prendete del pane raffermo tagliato a fette, ricavate da ogni fetta dei piccoli dadini. In un tegame fate rosolare 50 grammi di burro e non appena sarà imbiondito, aggiungete i dadini di pane.

Rosolate i crostini nel burro, assicurandovi di non bruciarli, poiché devono assumere quella tipica colorazione dorata.

Pubblicità

Scolateli man mano in una ciotola, precedentemente ricoperta di carta assorbente, e asciugate bene l'eccesso di burro, quindi metteteli in una scodella da portare in tavola e accompagnateli alla zuppa precedentemente preparata#Ricette