Pochissime persone non amano il cioccolato, una delle più grandi delizie del palato che possano esistere. Ogni ora del giorno sembra quella giusta per poterlo gustare. Vediamo allora come preparare un buon gelato a base di questo ingrediente tanto gradito.

Pubblicità

Ingredienti

250 ml di panna da montare; 170 ml di nutella; 1 tubetto di latte condensato da 170 gr; 1 bicchierino di limoncello o rum. Per guarnire occorrono: nutella; granella di nocciole.

Procedimento

Montare la panna solo quando è ben fredda. Scaldare la nutella a bagnomaria per 1 minuto. Versare il latte condensato, la nutella e 2 cucchiai di panna montata in una ciotola, e dopo amalgamare tutto con un cucchiaio. Aggiungere la panna rimasta e il limoncello, mescolando dall'alto verso il basso. Occorre procurarsi uno stampo da plumcake e versarvi poi il composto, che deve essere coperto con la pellicola e tenuto in freezer per almeno 3 ore.

Prima di servire è necessario tenere il gelato fuori dal frigo e, appena si sarà ammorbidito, servirlo con nutella sciolta a bagnomaria e granella di nocciole.

Provare per credere: il risultato ottenuto non potrà che essere delizioso. [VIDEO]

Curiosità sul cioccolato

PRO.Al contrario di ciò che si pensa, il cioccolato non contribuisce solamente a causare aumento di peso e a costituire un rischio per l'insorgenza del diabete. Se fondente, infatti, il cioccolato da nemico diventa un ottimo alleato del nostro corpo in quanto in questa forma è una ricca fonte di flavonoidi, gli antiossidanti più importanti che sono presenti negli alimenti di origine vegetale. Nello specifico, a cosa servono i flavonoidi? Sono in grado di diminuire il tasso di colesterolo presente nel nostro sangue e la pressione arteriosa; rappresentano un mezzo di prevenzione per l'aterosclerosi e le malattie cardio-vascolari. Il cioccolato, inoltre, è in grado di stimolare la produzione di serotonina, un neurotrasmettitore adibito a innalzare il tono dell'umore. Naturalmente questo non significa che bisogna abusarne ma assumerlo con moderazione; è sempre preferibile scegliere un cioccolato con una percentuale di cacao almeno del 65%.

CONTRO. Il cioccolato contiene una sostanza chiamata tiramina, che ha attività ipertensiva, e per tale motivo è sconsigliato il suo utilizzo in occasione di terapie mediche volte a curare il mal di testa. Può causare anche delle reazioni pseudoallergiche a livello della pelle se assunto in grandi quantità, poiché contiene ammine, composti organici derivati dall'ammoniaca, tra le quali l'istamina ha il grado allergizzante maggiore.

Quindi, nessun problema se il cioccolato è assunto nelle giuste dosi, mentre il discorso cambia totalmente se ne viene fatto un uso non moderato e quotidiano. #Ricette