Sono molti i celiaci che se lo chiedono quotidianamente: 'Con cosa sostituire la farina di grano?' La fecola di patate potrebbe essere la risposta. Non è necessario acquistarla, se vi piace fare esperimenti in cucina: infatti, il procedimento per prepararla in casa non è affatto complicato; basta munirsi di pazienza ed entusiasmo, seguendo passo passo le istruzioni per ottenere un'ottima fecola di patate, molto meno cara di quelle che si trovano in commercio. 

Pubblicità

Per i celiaci la fecola di patate invece della farina

I celiaci possono usarla per sostituire con ottimi risultati la farina di grano, sia nella preparazione di zuppe, budini e creme, sia per i prodotti da forno.

Pubblicità

La fecola non dev'essere però confusa con l’amido: la prima, infatti, ha un buon sapore di patate che l’amido non conserva dopo la lavorazione, ed è usata prevalentemente per addensare non solo creme e budini, ma anche altre preparazioni. Vediamo insieme il procedimento partendo dagli ingredienti, tenendo presente che con queste dosi otterrete più o meno un quarto di tazza di fecola (corrisponde a circa 200 grammi)

  • Acqua;
  • Una patata di media grandezza;
  • Grattugia;
  • Frullatore o macinino per il caffè;
  • Essiccatore per alimenti;
  • colino a maglie strette;

Preparazione

Riempite d'acqua una pentola capiente, mettetela sul fuoco e, intanto che raggiunge il punto d’ebollizione, lavate la patata, sbucciatela e grattugiatela finemente. Fate quindi bollire il composto ottenuto per un minuto circa, scolatelo e poi risciacquatelo con molta cura sotto l'acqua fredda; a questo punto non resta che metterlo nell'essiccatore - regolato a 43 gradi - sugli appositi vassoi, lasciandolo disidratare per circa dodici ore.

Pubblicità

Alla fine dovrete solo frullarlo fino ad ottenere una consistenza farinosa, ricordandovi però che il procedimento va fatto per gradi: frullate per un minuto, poi spegnete e agitate il contenitore in modo da evitare che si formino grumi, quindi riprendete a frullare.

Il prodotto finito dovrà essere molto simile alle fecole presenti in commercio, dal colore biancastro ma lievemente tendente al giallo. Conservatela nel frigo in un contenitore a tenuta ermetica, ben pulito, pronto per essere usato nelle più svariate preparazioni a base di prodotti privi di glutine. Ottimo per addensare minestroni troppo acquosi, o per dare 'consistenza' a un passato di verdure.  #Corretta alimentazione #alimenti e bevande #Ricette Made in Italy