Sappiamo che la patria della #pizza è Napoli, qui viene consumata tutti i giorni come primo piatto o come piatto unico. La sua ricetta è ormai diffusa in tutto il mondo e pur essendo soltanto un pane condito, risulta di cucina povera. Anticamente la preparavano persone che avevano poco da mangiare. Il segreto della pizza sta proprio nel fatto che è semplice da preparare e unisce vari sapori. Possiamo prepararla con diversi condimenti ma i più comuni sono sempre quelli della Napoletana, con olio, pomodori pelati, origano e aglio. La Margherita invece si prepara con gli stessi pomodori, un filo di olio extra vergine di oliva, mozzarella e basilico. La marinara invece si prepara con pomodori, capperi, olive e acciughe.

Pubblicità

Infine la quattro stagioni divisa in quattro spicchi conditi in vari gusti, tra cui il prosciutto cotto, le olive, la mozzarella e i carciofini. Gli ingredienti che ci occorrono per un impasto di quattro pizze sono i seguenti: 

Pubblicità
  • 350 g di farina di frumento;
  • 1 pizzico di sale;
  • 15 gr di #lievito di birra quello a panetto.

Per cominciare sciogliamo il lievito in una tazzina con acqua tiepida e nel frattempo adagiamo su una spianatoia la farina a fontana. All'interno ci verseremo il lievito sciolto e un pizzico di sale. Lavoriamo bene l'impasto con le mani aggiungendo man mano acqua tiepida fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. A lavoro ultimato cospargiamo l'impasto con una spolverata di farina e avvolgiamolo in uno strofinaccio umido.

Poniamo il tutto in una ciotola larga e lasciamo lievitare per circa un paio d'ore. Se possibile ci servirebbe una temperatura di circa 30 gradi per avere una perfetta lievitazione.

Pubblicità

Trascorse le 2 ore dividiamo l'impasto e formiamone 4 palline, stendiamole a mano fino ad ottenere un impasto di meno di un centimetro di altezza, i bordi dovranno essere leggermente più larghi per far si che il condimento non fuoriesca durante la cottura. Condiamo le pizze a nostro piacimento e cuociamole in #forno a legna. Se non disponiamo di quest'ultimo potremo usare un forno elettrico a circa 200 gradi.