I liquori fanno parte di un'antica tradizione che risale al Medioevo, epoca in cui non esistevano ancora farmacie e medici e dove l'unica possibilità di cura si trovava nella natura. Così nacquero i primi liquoristi: esperti nella conservazione di piante, fiori, aromi e spezie grazie all'utilizzo dell'alcool. Fu proprio in Italia che la tradizione dei liquoristi prese piede tanto da essere ancora oggi uno dei fiori all'occhiello della nostra tradizione.

Il liquore

Oggi è possibile fare un #liquore utilizzando praticamente quasi tutti i tipi di frutta, piante, fiori ed erbe commestibili. Vengono usati come digestivi ma in realtà spesso non si sa che l'utilizzo di alcuni liquori non favorisce la reale digestione, ma anzi la complica.

Pubblicità
Pubblicità

Solo alcuni tipi di liquori sono realmente digestivi e il liquore al finocchietto è proprio uno di questi. Infatti, il finocchietto selvatico è un digestivo naturale motivo per cui viene utilizzato anche per la produzione di moltissimi infusi e tisane. Tipico della Sicilia il liquore al finocchietto viene prodotto in quasi tutto il sud Italia, luogo in cui,  la pianta assume un aroma più intenso grazie all'azione del sole.

La ricetta

Ma vediamo i semplici passaggi per produrre un ottimo liquore (dosi per 2 litri) : 

  • raccogliere circa 200 gr di finocchietto selvatico durante le giornate di sole. Va utilizzata sia la parte superiore della pianta sia una parte dello stelo (fino a 10 cm di stelo partendo dall'alto).
  • Posare il raccolto in un recipiente e aggiungere circa 2 litri di alcool. Potete utilizzare un contenitore di vetro ermetico o in alternativa un qualunque contenitore che possa essere chiuso.
  • Lasciare riposare per una settimana.
  • Preparare una miscela con 2 litri e mezzo di acqua e 1 kg di zucchero (le proporzioni si riferiscono a 1,250 litri di acqua e 500 grammi di zucchero per ogni litro di liquore).
  • Cuocere a fuoco lento il preparato fino a raggiungere il bollore. Una volta cominciato il bollore spegnere immediatamente e togliere dal fuoco.
  • Far raffreddare completamente la miscela (non deve essere tiepida ma fredda).
  • Filtrare l'alcool liberandolo dai residui della pianta.
  • Miscelare l'acqua e zucchero con l'alcool.
  • Lasciare in posa dalle 2 settimane ai 2 mesi (a vostro piacimento).

Una volta pronta potrete conservare il preparato in bottigliette di vetro da tenere in frigo o in congelatore.

Pubblicità

In ogni modo è bene non esporre eccessivamente il liquore alla luce e al calore eccessivo. #Ricette #Ricette Made in Italy