Il Roccocò è un dolce tipico della tradizione natalizia napoletana al pari degli struffoli. Oggi vedremo insieme come prepararlo in casa. Come in tutte le regioni d'Italia a Natale e più in generale durante le festività natalizie si preparano o si acquistano i dolci della tradizione. A Napoli ed in Campania non può certo mancare il Roccocò che è il vero principe delle tavole imbandite a Natale. Il Roccocò è un biscotto a forma di ciambella solitamente molto duro, per questo motivo viene servito con del vino, del rosolio o anche del limoncello (tipico liquore campano) in cui intingerlo per ammorbidirlo. In questo articolo vi forniremo la ricetta originale per prepararlo in casa.

Pubblicità
Pubblicità

Ingredienti

Di seguito vi forniremo gli ingredienti necessari per la realizzazione dei Roccocò.

- 500 gr. di farina 00

- 200 gr. di zucchero

- 1 uovo

- 5 gr di ammoniaca in polvere per dolci

-100 gr di miele

- 25 gr di pisto (chiodi di garofano, cannella, noce moscata, anice stellato)

- 350 gr. di mandorle sgusciate

- buccia grattugiata di 2 arance e 1 limone

- 125 ml di acqua

- 1 pizzico di sale

Procedimento

Per prima cosa tostate le mandorle per qualche minuto in forno avendo cura di non bruciarle. Quando saranno pronte toglietele dalla teglia e tritatele grossolanamente con un minipimer. Mettete da parte le mandorle. Su di una spianatoia mettete la farina a fontana e versate al centro lo zucchero, il miele, le mandorle tritate, il pisto (misto di spezie), l'ammoniaca e le bucce grattugiate del limone e delle arance.

Pubblicità

Aggiungete l'acqua un po' alla volta e cominciate ad impastare fino a quando non avrete ottenuto un impasto omogeneo e duro.

A questo punto prendete l'impasto, tagliate dei pezzi e fate dei salsicciotti ed arrotolateli su se stessi in modo da formare una ciambella. Foderate una teglia con della carta forno, oppure imburrate ed infarinate la teglia ed adagiateci sopra i Roccocò. Prima di infornarli, spennellateli con il tuorlo dell'uovo. Mettete in forno a 180° per circa 15 minuti. Una volta freddi potete servirli con una bagna alcolica a base di limoncello o del liquore che più preferite. In alternativa potete servirli al naturale accompagnandoli con del liquore a vostra scelta.

Questa ricetta semplice ed al tempo stesso profumata e gustosa conquisterà tutti i vostri ospiti.

Cenni storici

I Roccocò hanno fatto la loro comparsa intorno al 1300 quando furono preparati per la prima volta dalle monache del Real convento della Maddalena. Il dolce prende il nome dalla parola francese rocaille, in quanto la sua forma ricorda quella di una conchiglia tondeggiante.  #cucina #roccocò #tradizione napoletana