La Pinza veneta è un dolce tipico della provincia di Treviso. Girando per il web, molte sono le ricette e gli ingredienti che ne fanno da padrona.

La sua storia La sua ricetta nasce ancora prima dei Mille. Era il dolce per eccellenza del #Natale fatto con il pane comune per renderlo ancora più ricco. La ricetta originale, con la farina da polenta come base.

Ingredienti

  • Farina di mais;
  • Farina di grano tenero;
  • Latte;
  • Acqua;
  • Lievito;
  • Burro;
  • Zucchero;
  • Uvetta;
  • Semi di finocchio;
  • Cedrini;
  • Pinoli;
  • Fichi secchi;
  • Limone;
  • Grappa;
  • Sale

Noi possiamo usare altri tipi di frutta secca e mettere i semi di finocchio a scelta. Sopra a fine cottura si può aggiungere dello zucchero a velo o di semola.

Pubblicità
Pubblicità

Sta a voi poi a decidere quali tipi di frutta secca usare e state molto attenti agli ospiti prima di servirla. La frutta secca da molte intolleranze. La si può fare anche semplicemente con quello che si ha in casa, specialmente con il vicino Natale. Tutte le sue varianti sono molto facili da preparare, oggi vediamo quella con minor ingredienti e massimo risultato. Noi donne siamo sempre di corsa, ma per un dolce veloce troviamo sempre del tempo. La pinza necessita di un raffreddamento per esserlo servito. In questa stagione fredda lo si può appoggiare sul davanzale della finestra e il gioco è fatto.

Preparazione

Acquistiamo un sacchetto di polenta istantanea. Facciamo bollire in una pentola alta dell'acqua, versiamo al suo interno mezzo sacchetto di farina da polenta, circa 250g, e sbattiamo il tutto con una frusta per evitare che si formino dei grumi.

Pubblicità

Aggiungere un pizzico di sale grosso, lo zucchero e un uovo, tenendo sempre il tutto mescolato. Spegnete il fuoco e aggiungete un bicchiere di latte e della frutta secca tagliata a pezzettini fini, fini. Versate il contenuto in una teglia dai bordi abbastanza alti e infornate il tutto a 180 gradi per 40 minuti. Lasciate raffreddare e servite. Spolverizzare a piacimento con dello zucchero a velo o semolato per dare una sensazione di piacere al palato. Per altre ricette cliccate Segui. #Fai da te #Capodanno