Mancano pochissimi alla festa più sentita ed attesa tutto l'anno dai grandi ai piccini, di ogni età e regione d'Italia: #Natale 2016.

Anche se in tempo di crisi, di ristrettezze economiche, di incertezze per il futuro di tutti ci saranno comunque fila di persone nei negozi a comperare, fino all'ultimo giorno, regali per grandi e per piccoli. In realtà già col Black Friday appena passato una buona percentuale di italiani ha fatto già acquisti a destra e a manca in caccia di quell'articolo scontato o a quell'altro al 70%!

Ma al pranzo di Natale ci avrà pensato qualcuno?

Ciò che non potrà mancare sulla tavola sarà un gustoso e ricco antipasto.

Preparate un antipasto a base di carne visto che alla Vigilia, come di consueto, si mangia tutto a base di pesce.

Pubblicità
Pubblicità

In base alla regione di residenza si possono trovare nelle nostre tavole olive ascolane, salumi tipici, formaggi tipici, mozzarelline impanate, bocconcini di manzo al Barbera con polenta (vedi gallery fig.2).

Nei primi non possono mancare, i cannelloni, i tortellini (fig. 4) e la lasagna al ragù. Il brodo di carne per cucinare degli ottimi tortellini si sa che è molto grasso. Come eliminarlo? Semplice! Basta cucinarlo il giorno prima o ore prima metterlo in frigo: si formerà quella patina gelatinosa in superficie. Prendere un cucchiaino ed eliminarlo!

Un altra alternativa veloce e gustosa per chi ha ospiti ma non vuole trascorrere tutta la mattinata ai fornelli è la pasta al forno.

Passiamo ai secondi piatti. Un classico di pesce per chi vuole può essere l'anguilla in umido (capitone) oppure degli ottimi calamari in umido; se parliamo di carne possono andar bene l'anatra (o maiale) all'arancia o tacchino ripieno (fig 3).

Pubblicità

Dulcis in fundo ma non per importanza non potete dimenticare il dolce. Qui dobbiamo parlare necessariamente di panettone (adatto anche per i più piccoli come merenda e/o a colazione), pandoro, ed anche qui dobbiamo annoverare per quanto riguarda la provenienza degli struffoli campani o dei pucceddruzzi salentini (gallery). I baci di dama alle nocciole possono chiudere la parte dolce del pranzo.

Spumante dolce per accompagnare il dolce e in alternativa potrete preparare caffè e servire amaro.

L'importante comunque è sempre quello di trascorrere in famiglia e con amici il santo Natale #cucina #Pranzo di Natale