È il 1922 quando Luisa Spagnoli, nel tentativo di contenere i costi di produzione, impasta la granella di nocciola, residuo di tante lavorazioni, aggiungendovi una nocciola intera e ricoprendola con l’inconfondibile cioccolato Luisa. Vista la forma simile alla nocca di una mano lo chiama “Cazzotto”.

Pubblicità

Il Bacio come lo conosciamo non è ancora nato. Ci vuole il fondamentale contributo di altri due personaggi per far entrare il cioccolatino prima nella Storia e poi nella Leggenda. Il primo è Giovanni Buitoni. Lui stesso racconta: “Come avrebbe potuto un cliente entrare in un negozio e chiedere, magari ad una graziosa venditrice, 'Per favore, un cazzotto?'.

Pubblicità

Tolsi il cartello e ne misi uno nuovo '#baci perugina'". Il secondo è l’Art Director di casa Perugina, il futurista Federico Seneca, che conferisce un’immagine al Bacio: l’incarto color argento e le scritte blu, il bigliettino con la frase d’amore, la confezione con i due amanti che si baciano ispirati al dipinto di Hayez “Il Bacio”.

Ingredienti BACI PERUGINA

  • 60 gr di cioccolato gianduia
  • 15 gr di burro
  • 50 gr di granella di nocciole
  • 60 gr di crema di nocciole
  • q.b. di nocciole intere
  • 200 gr di cioccolato fondente

Preparazione Baci

Mischiare in una ciotola il burro e il cioccolato gianduia facendo sciogliere a bagnomaria oppure per pochi secondi al microonde.

Pubblicità

Dopo aver ottenuto un composto liscio ed omogeneo aggiungete la granella di nocciole e la crema di nocciole, amalgamate bene. Mettere il composto in frigo a riposare per 15 minuti. Dopo questo tempo l'impasto risulterà più compatto e sarà possibile prelevare una piccola parte utilizzando un cucchiaino e farla ruotare tra le mani così da ottenere una forma sferica. Disponete le vostre palline su un piatto con carta da forno. Su ogni pallina disponete una nocciola intera facendo una piccola pressione. A questo punto prendete una piccola parte di cioccolato fondente e scioglietelo a bagnomaria con un po' di burro, quando sarà sciolto prendete i vostri baci perugina e bagnate la base nel cioccolato fondente. Riponete i vostri baci perugina sul piatto e fateli riposare altri 15 minuti in frigo. Sciogliete altro cioccolato fondente, disponete i vostri baci perugina su una gratella e versate il cioccolato fondente su di essi in modo da ricoprirli. Dopo questo passaggio mettete di nuovo i vostri baci perugina in frigo per farli solidificare.

Consigli

Personalizzate i vostri baci perugini stampando delle frasi romantiche o divertenti da internet, incartante con della carta trasparente e così avrete creato un regalo unico e personalizzato che sarà sicuramente molto apprezzato. #ricetta #San Valentino