Il 19 marzo è una giornata dedicata a tutti i padri di famiglia in quanto la nostra religione mette in risalto l'importante figura di #san giuseppe padre di Gesù. Testimonianze riportate ricordano che l'uomo, oltre che ad essere un prestigioso falegname, per solidificare il proprio stipendio si dedicava alla cucina cuocendo e vendendo dolci frittelle per tutto il paese: ecco qui le nostre dolci #zeppole. E' comunemente consumata con crema ma, anche in questo caso la fantasia di piccoli e grandi chef varia, dando origine a diverse ricette come quelle con la farcitura in panna e crema. Noi ci baseremo su una ricetta tradizionale che viene realizzata con successo da anni.

Pubblicità
Pubblicità

Ingredienti

  • 3 uova
  • 1 tuorlo
  • 250 ml acqua
  • 55 g di burro
  • 150 g di farina
  • un pizzico di sale fino
  • amarene sciroppate o marmellata di ciliege

Per la crema

  • 2 turoli
  • 70 g di zucchero
  • 200 ml di latte
  • aroma di vaniglia
  • 22.5 g amido di mais
  • panna fresca

Preparazione e consigli

Iniziate preparando la crema: in un pentolino unite latte, panna,un goccio di aroma di vaniglia e lasciate cuocere sino al bollore. Nel frattempo in una ciotola sbattete i tuorli e versate poco per volta lo zucchero semolato. Mescolate bene e unite l'amido di mais. Rimescolate e unite poco per volta il composto di latte precedentemente preparato. Cuocete il tutto a fuoco basso mescolando continuamente con frusta fino a che non noterete che si sarà addensata. Una volta pronta ponetela in frigo e cominciare a preparare l'impasto.

Pubblicità

Versate l'acqua in un tegame in cui aggiungere anche il burro e un pizzico di sale. Accendete il fuoco medio e girate il tutto con un cucchiaio in legno. Quando cominciate a notare bollore iniziate a versare la farina e continuate a lavorare l'impasto fino a che l'impasto non si solidifica e quindi comincia a staccarsi dalle pareti del tegame. A questo punto ponetelo in una ciotola e allargate un pò l'impasto nel centro. Contemporaneamente frullate le uova e dopo versatele lentamente nella ciotola, continuando a mescolare il tutto con il solito cucchiaio in legno sin quando non noterete che diventa liscio e omogeneo. Versatelo in una sac à poche con una bocchetta a stella e cominciate a disegnare dei cerchi di circa 6 centimetri su un piano leggermente infarinato. In una pentola capiente cuocete l'olio in una temperatura non oltre i 165°e cominciate a tuffare le vostre ciambelline che, appena prenderanno colore, dovrete girarle per far cuocere anche il lato opposto. Raccoglietele con mestolo forato e ponetele su carta assorbente in modo che rilascino l'olio in eccesso. Infine posizionatele su un vassoio da portata. Spolverizzate con lo zucchero a velo e farcitele con crema e marmellata. Eccole pronte da gustare. Mangiate calde conservano una bontà unica quindi meglio gustate al momento. In caso di conservazione potranno giacere in frigo per massimo una giornata. #festa del papà