La #Sicilia orientale ha un bagaglio di cultura e tradizioni molto forte. Una di queste, sicuramente forte e caratteristica è la #cucina siciliana. Chi non si è trovato, almeno una volta, con la propria #nonna a scoprire cibi di un tempo e a imparare a farli?

Oggi vogliamo proporvi i famosi biscotti a "S". Questi prendono ovviamente il loro nome dalla forma che assumono, tuttavia in diverse aree geografiche sono conosciuti come i "Biscotti Squisiti", i "Polentini" o i biscotti delle "Monache. L'unica cosa che resta invariata è la loro bontà.

I biscotti a S sono golosissimi biscotti friabili, ideali da mangiare sia a colazione che a merenda.

Pubblicità
Pubblicità

La loro comodità consiste nel fatto che si conservano per parecchio tempo, mantenendosi sempre morbidi e gustosi. Ai tempi della nonna venivano preparati soprattutto durante le festività pasquali insieme alla famosa cassatina di ricotta e alla cuddura con l'uovo [VIDEO]!

Cosa ci serve per prepararli?

Premettiamo che tutti i prodotti della tradizione sono caratterizzati dall'essenzialità e dalla genuinità degli ingredienti, per fare i biscotti a S ci servirà:

  • 1 Kg di farina 00;
  • 200 g. di strutto;
  • 400 g. di zucchero;
  • 2 Bustine di lievito per dolci;
  • 1 limone grattugiato.
  • zucchero di canna quanto basta.

Ora che abbiamo tutti gli ingredienti, iniziamo con la preparazione

In un piano disporre la farina, aggiungere lo zucchero e il lievito per dolci e mischiare il tutto. Una volta ottenuta una miscela della polveri, possiamo aggiungere le uova, lo strutto e il limone.

Pubblicità

Siamo pronti ad impastare il tutto, questa è la fase più complessa perché richiese molta tecnica, forza e anche pazienza! Infatti all'inizio la pasta apparirà molto appiccicosa, ma man mano che si procede impastando, inizia a comparire sempre più lavorabile e liscia.

Per facilità nella lavorazione dividiamo tutto in piccoli panetti. Passiamo ora a darle la sua famosa forma ad S.

Per garantire le famose striature, la nonna ci consiglia l'utilizzo di un apposito strumento ovviamente tutto manuale! inseriamo un po' di pasta, giriamo la manovella ed ecco uscire il nostro quasi biscotto! Ora non ci resta che dargli la forma con le mani dopo averlo intinto nello zucchero di canna.

Una volta disposti tutti in una teglia rivestita con la carta forno, possiamo ora infornare i nostri biscotti.

il forno deve essere preriscaldato a 180°c e la cottura è di circa25 minuti, una volta raggiunta la doratura ottimale sfornarli e lasciarli raffreddare. Ora sono pronti per essere gustati!