Il risotto di San Pietro al melone è la rivisitazione della cucina che si faceva all'epoca dei santi. Tutti, in passato, si sono chiesti cosa mangiassero i nostri santi più famosi e nessuno si è mai dato una spiegazione; in realtà lo ha fatto diverse volte la chiesa cattolica in una delle sue raccolte più belle intitolata: La cucina dei santi. Da nord a sud non c'è una città in Italia senza un Santo patrono da omaggiare in un giorno dell'anno preciso e da festeggiare con una ricetta a lui dedicata. Una cucina che nasce molto spesso con ingredienti semplici che affondano le proprie radici in località legate ai santi, dalla devozione popolare, che magari si esprime anche attraverso l'invenzione di particolari pietanze.

Pubblicità
Pubblicità

Talvolta si producono modifiche di famose ricette della tradizione che si ritrovano in diverse versioni, variate da qualche devoto gastronomo. Questa è la cucina dei Santi, perché i santi, a quanto si sa, non furono mai particolarmente interessati alla cucina. Il cibo viene visto come un dono del signore .Chiunque fosse candidato alla gloria degli altari veniva giudicato soprattutto per come si accostava al cibo. Fin dalle origini del cristianesimo, esiste da sempre quel legame indissolubile tra anima e cibo, che è nutrimento per il corpo. Nel corso dei secoli il dibattito si è concretizzato in precetti che servivano a regolarizzare l'assunzione dei cibi in virtù della salvezza dell'anima. In realtà la cucina dei santi è buona generosa e sfiziosa, arricchita durante il corso delle varie epoche e mode.

Pubblicità

Da provare assolutamente.

Ingredienti per 6 persone.

550 g di riso

1 melone di viadana

1 spicchio d'aglio

1 scalogno

1 bicchiere di vino bianco

1 dado da brodo di carne

4 cucchiai di olio extravergine d'oliva

1 cucchiaio di burro

1 foglia di menta

parmigiano

sale e pepe

Preparazione 10 minuti

Cottura 25 minuti

Esecuzione facile

Vino Sicilia Grillo

Come preparare il risotto

Sbucciate il melone, eliminate i semi, tagliatelo prima a fette e poi a cubetti. In un pentolino versate circa un litro d'acqua e appena bolle versatevi un pizzico di sale e il dado.

Prendete una pentola con i bordi alti, fate appassire nell'olio, l'aglio e lo scalogno tritati finemente. Aggiungete il riso e mescolate con un cucchiaio di legno . Alzate la fiamma , versate il vino e continuate a mescolare aggiungendo il melone. Fate evaporare il vino, poi salate, pepate e portate il riso a cottura aggiungendo un mestolo di brodo ogni volta. Dopo 20 minuti di cottura unitevi la foglia di menta e il burro. Spegnete il fuoco , mantecate con una manciata di parmigiano , mescolate e servite.

#2017