Rappresentano tre delle maggiori scrittrici che l’Europa ma non solo ha saputo dare alla Letteratura di tutti i tempi. Inizialmente obbligate, dalla mentalità del tempo che privilegiava gli uomini in campo letterario, a pubblicare sotto pseudonimo hanno poi saputo conquistare un posto d’onore nel gotha della Letteratura. Sono le tre sorelle Brontë autrici di capolavori immortali quali, solo per citare i titoli più importanti, “Cime tempestose”, pubblicato da Emily Brontë nel 1847 sotto lo pseudonimo di Ellis Bell; Jane Eyre”, romanzo di formazione uscito nel 1847 col titolo di “Jane Eyre: An autobiography, scritto da Charlotte Brontë sotto lo pseudonimo di Currer Bell; “Agnes Grey”, romanzo pubblicato anch’esso nel 1847 dalla più giovane delle sorelle Brontë, con lo pseudonimo di Acton Bell.

Pubblicità
Pubblicità

Si avvicina a grandi passi ormai il bicentenario della nascita della più vecchia delle sorelle Brontë, Charlotte. Per celebrare al meglio questo avvenimento sono previste una serie di manifestazioni, alcune delle quali già tuttora in corso, che si terranno nei luoghi dove Charlotte Brontë e le sue sorelle hanno trascorso la propria vita e altrove.

Una serie di manifestazioni in giro per il Mondo per celebrare il bicentenario della nascita di Charlotte Brontë

Per celebrare con tutti gli onori il bicentenario della nascita della più vecchia delle sorelle Brontë, Charlotte, nata il 21 aprile 1816 a Thornton, nello Yorkshire, sono previste una serie di #Eventi che si terranno in giro per il Mondo. Il cuore di tali celebrazioni saranno, com’è giusto che sia, i luoghi nei quali Charlotte, le sorelle e il fratello vissero.

Pubblicità

Gli eventi celebrativi del bicentenario di Charlotte Brontë varcheranno però anche l’Oceano giungendo fino a New York. Si inizia questa settimana con una mostra, inaugurata domenica 31 gennaio, nell’antica dimora delle sorelle Brontë, Haworth, che andrà ad esplorare il contrasto tra la vita sacrificata e le grandi ambizioni e speranze della scrittrice.

La mostra è stata curata dalla famosa scrittrice, nonché entusiasta appassionata dell’opera delle sorelle Brontë, Tracy Chevalier, autrice del romanzo “La ragazza con l’orecchino di perla” e in questi giorni in libreria con il suo nuovo romanzo “I frutti del vento”. Alcuni oggetti provenienti dal Museo Brontë allestito a Haworth verranno esibiti anche come parte di una mostra che verrà inaugurata nel corso di questo mese presso la National Portrait Gallery di Londra. Da qui poi le celebrazioni si trasferiranno Oltreoceano presso la Morgan Library di New York. Inoltre vi sarà la presentazione in anteprima mondiale di una nuova versione di Jane Eyre a cura del Northern Ballet nel mese di maggio.

Pubblicità

In autunno poi verrà trasmesso dall’emittente BBC1 il dramma firmato da Sally Wainwright intitolato “To walk invisible”.

Per quanti volessero ulteriormente approfondire la conoscenza delle sorelle Brontë consiglio la lettura di un saggio. Si tratta della riedizione di un vecchio scritto di Giorgina Sonnino, uscita, all’inizio dello scorso mese di settembre, in versione ebook, a cura della flower-ed, una casa editrice nativa digitale romana. Il saggio in questione s’intitola “Tre Anime Luminose tra le nebbie nordiche. Le sorelle Brontë” ed è inserito nella collana “Windy Moors” che racchiude saggi sulla letteratura inglese e americana con un occhio di riguardo alla letteratura dell’epoca vittoriana. #Libri #Artisti