Ogni anno ci sono tante sorprese durante gli #Oscar, ed ovviamente quest'anno non sono mancate. Da #La La Land a Moonlight, i film candidati hanno tutti un perché di essere stati nominati, ma chissà chi resterà nella memoria comune. Si concludono così gli Oscar #2017 tra vittorie scontate e vittorie inaspettate: ecco tutti i vincitori.

I vincitori

Il premio per il miglior film è andato a Moonlight, nonostante sia stato vittima di un colpo di scena senza precedenti: era infatti stato dato a La La Land, per errore. Nonostante ciò La La Land ha portato a casa 6 oscar sui 14 a cui era candidato: Emma Stone ha vinto il premio come migliore attrice, superando anche attrici come Natalie Portman; Damien Chazelle ha portato a casa il premio per la migliore regia, e La La Land ha continuato a trionfare vincendo anche il premio per la migliore fotografia, scenografia, colonna sonora ed ovviamente per il miglior brano, con City of Stars.

Pubblicità
Pubblicità

Casey Affleck è riuscito a portarsi a casa nel frattempo il premio come migliore attore, grazie alla sua interpretazione nel film Manchester by the sea, che ha vinto anche il premio per miglior sceneggiatura originale.

I premi per miglior attore non protagonista e migliore attrice non protagonista vanno rispettivamente a Mahershala Ali e Viola Davis, rispettivamente per i film Moonlight e Barriere. Come miglior film straniero ha vinto Il Cliente, mentre Zootropolis ha vinto in maniera scontata il premio come migliore film d'animazione.

La Battaglia di Hacksaw Ridge si è portato a casa due premi: miglior montaggio e miglior sonoro, mentre per il premio per i migliori effetti speciali è andato al live action del Libro della Giungla. Il premio per i migliori costumi è andato ad Animali Fantastici e dove trovarli, mentre per il miglior trucco ed acconciatura ha trionfato Suicide Squad.

Pubblicità

I migliori cortometraggi

I tre premi per i migliori cortometraggi (animato, documentario e cortometraggio) sono andati a Piper, The With Helmets e Sing. Il premio come migliore documentario è andato invece ad O.J.: Made in America.