Senza alcun dubbio, la vittoria di Moonlight passerà alla storia come la più bizzarra di tutti i tempi. Dopo aver consegnato la statuetta più prestigiosa al cast di LaLaLand, infatti, è stato necessario fare dietrofront con tanto di scuse e incoronare miglior #film il bellissimo e struggente Moonlight. Una cosa è certa: l'imbarazzo è stato moltissimo. Insomma, LaLaLand lascia la notte degli #Oscar con l'amaro in bocca e non solo per aver assaporato appena la vittoria: le nomination erano moltissime e altrettante erano le aspettative a dispetto del numero delle statuette effettivamente vinte. In ogni caso, Emma Stone può dirsi più che soddisfatta.

Pubblicità
Pubblicità

Ad essersi accaparrata la statuetta di migliore attrice è stata proprio lei che, grazie alla sua performance d'eccezione, è riuscita ad incantare tutti.

Il mistero della busta sbagliata

Dopo la proclamazione, i produttori di LaLaLand sono saliti sul palco per ritirare la statuetta e per il tradizionale discorso di ringraziamento. Qualcosa, però, non è andato come da previsione e con non poca incredulità il cast di LaLaLand ha dovuto lasciare il palco della notte degli Oscar, dando spazio ai protagonisti e ai produttori di Moonlight. Per il momento, è ancora oscuro il motivo di un errore così clamoroso. Pare, però, che si sia trattato semplicemente di uno scambio di buste che non passerà affatto inosservato.

Solo 6 statuette per LaLaLand

Date le numerose nomination, LaLaLand era il super-favorito della serata.

Pubblicità

Qualcosa, però, non è andato come da previsione. Le statuette vinte dal musical, infatti, sono state solo 6 tra cui migliore attrice, miglior registra e migliore colonna sonora. C'è da scommettere che le polemiche in merito a quanto accaduto questa notte a Los Angeles non mancheranno affatto. Il cast di LaLaLand, dopo aver capito di non aver effettivamente vinto la statuetta, ha rapidamente abbandonato i riflettori a favore del cast di Moonlight. Non resta altro da fare, dunque, che cercare di capire il motivo di un errore così imbarazzante. #Cinema