E' proprio #luciano ligabue in prima persona ad annunciare ai suoi sostenitori attraverso un video postato sui social network che sospenderà per i prossimi mesi il suo lungo tour italiano che lo avrebbe visto impegnato in una serie di concerti in tutta #italia. "Mi hanno diagnosticato la malattia professionali di chi canta", ha annunciato l'artista di Correggio, comunicando che a causa del polipo intracordale che ha interessato la corda vocale sinistra, non gli è permesso di continuare a cantare per i prossimi mesi. Nel caso non si operasse le sue condizioni di salute potrebbero ulteriormente criticarsi.

Ad Assago i primi sintomi del suo problema alle corde vocali

Già lo scorso 14 Marzo durante il concerto al Mediolanum Forum (Assago) di Milano per il suo 'Made in Italy - Palasport 2017', Ligabue si è rivolto al pubblico affermando: 'Va beh ragazzi, parliamoci chiaro: sentite come son conciato con la voce.

Pubblicità
Pubblicità

Sì, è così così.' In effetti, ha affermato il cantautore, che dopo aver intonato i primi 3/4 brani durante il concerto era arrivato già ad una sorta di afonia. Così il giorno dopo è andato immediatamente dal suo medico che mi ha subito riferito della mia particolare situazione di salute.

L'intervento chirurgico che farà a breve

L'intervento che effettuerà l'artista mondiale, sarà delicato ma molto semplice, però richiede qualche mese di recupero per la piena funzionalità delle corde vocali. Per questo motivo, il tour che avrebbe visto impegnato l'artista nei prossimi giorni, sarà certamente posticipato per la fine del 2017, probabilmente a settembre, ottobre e novembre 2017, esattamente negli stessi palazzetti e nelle stesse città dove già i sostenitori hanno acquistato i biglietti negli scorsi mesi.

Pubblicità

Nel lungo videomessaggio, infine, Ligabue saluta tutti i fans e dà l'appuntamento agli stessi per il mese di settembre. Gli accaniti sostenitori di Ligabue aspettano trepidanti l'operazione e il ritorno del più grande artista italiano famoso che ha fatto sognare davvero tutto il mondo. #Musica