Si tratta di un work in progress e lo stesso titolo non è definitivo. Inutile dire che sarà un'opera televisiva e che necessiterà di tempi lunghi, anche perchè è basata su ben quattro romanzi di Elena Ferrante, ma l'interesse cresce di giorno in giorno e il successo pare già assicurato.

La serie tv

In questi giorni sono iniziati i casting per la nuova serie televisiva, che è finanziata da Wildside, Fandango, Amazon e #Rai Uno. Venerdì scorso, 10 marzo, nella Scuola De Amicis di Via Santa Caterina, a Napoli, è iniziata la ricerca di bambini di 7-8 anni di età. La responsabile #casting è Laura Muccino, sorella del grande regista Gabriele, ma che da tempo, fratello a parte, è ritenuta al top nel settore casting e provini. Il regista è Saverio Costanzo, che ha diretto film come La solitudine dei numeri primi.

Tornando direttamente ai casting, si cercano in particolare le bambine che dovranno interpretare Lina Cerullo e Elena Greco, meglio conosciute come Lina e Lenù. Questo in funzione delle prime puntate, mentre per quelle successive si dovranno trovare, per lo stesso ruolo, due ragazzine di età adolescenziale che permettano di proseguire agevolmente la storia. Poi, per le ulteriori edizioni, a partire dalla fase giovanile fino a quella adulta della vicenda, probabilmente verranno scelte due attrici professioniste. La serie tv si snoda in un arco temporale che parte dal secondo dopoguerra per giungere quasi a oggi, e per il momento si parla di 4 stagioni di 8 puntate ciascuna, che dovrebbero andare in onda su RAI Uno dall'autunno del 2018.

La suddivisione è legata ai quattro romanzi scritti da Elena Ferrante: L'amica geniale, Storia del nuovo cognome, Storia di chi fugge e resta, Storia di una bambina perduta. La sceneggiatura è opera di Francesco Piccolo, Laura Paolucci e della stessa scrittrice. Ricordiamo a tale proposito una incredibile curiosità. Di Elena Ferrante, che all'estero peraltro gode di una fama eccezionale in particolare nei paesi anglosassoni e negli Stati Uniti, non si conosce il volto nè la vera identità...in quanto è rimasta sempre avvolta nel mistero. Qualcuno ha pensato a uno pseudonimo, mentre altri si sono lasciati andare alle ipotesi più fantasiose. Si sa comunque che collaborerà con il regista e gli sceneggiatori solo via email... #Serie TV