Nel mondo di Instagram tornano alla ribalta e fanno grandi numeri (quasi 180mila visitatori per gli scatti di Steve Mc Curry), i grandi fotografi. Lo testimoniano Domenico Peretti Griva al Museo del Cinema e Peter Lindberg, in cartellone per il 2017 alla Reggia di Venaria. Presto ci sarà anche una mostra sull'architetto-pilota Carlo Mollino, visto come fotografo. Nel centro di Torino, Camera - Centro italiano per la fotografia celebra i settant'anni della storica agenzia fotografica Magnum, nata negli anni Quaranta tra Parigi e New York. Successivamente furono aperte sedi anche a Londra e Tokyo con l'obiettivo attualissimo di difendere il copyright e collaborare con il nascente sistema mediatico. Ne facevano parte 60 tra i migliori fotografi d'#Arte e di cronaca al mondo.

Dalle star alla guerra

Al Museo del violino di Cremona sono esposti i ritratti dell'attrice Marylin Monroe, del pittore surrealista Salvador Dalì, del campione della #boxe Muhammad Ali e dell'attore di "Per un dollaro d'onore", James Dean. Accanto a queste icone ci sono anche reportage storici come quello sulla grande carestia del Bihar in India nel 1951 e sulla situazione sociale in Corea nel 1952. A Torino, invece, fino al 21 maggio si tiene la mostra "L'Italia di Magnum. Da Henri Cartier-Bresson a Paolo Pellegrin". Per immagini viene raccontata la storia d'Italia, dal Dopoguerra a oggi con un omaggio a Henri Cartier-Bresson, in Italia negli anni Trenta. Il fotografo francese era in mostra alla villa reale di Monza. Commovente Robert Capa, che mostra un Paese in rovina.

Nel 1947 David Seymour, invece, riprende i turisti che nel tornavano a visitare la Cappella Sistina di Michelangelo in una Roma ricostruita. Non c'era ancora la Polaroid, né i selfie dagli iphone, ma solo la bravura di un fotografo. Allora Philippe Halsman, Werner Bischof, Dennis Stock ricorsero al settimanale statunitense Life. Alla Piazza dei Mestieri di Borgo San Donato a Torino si tiene, inoltre, una rassegna di immagini fotografiche sui migranti di oggi. Ma il compleanno della Magnum si festeggia anche a Brescia, con tre mostre per la prima edizione del "Brescia Photo Festival 2017".

Dalla moda alle origini

Camera, che sotto la Mole sostituisce la Fondazione per la fotografia, ha inoltre in programma "The many lives of Erik Kessels", prima grande retrospettiva mondiale dedicata al fotografo olandese. In questo studiato photo contest torinese non poteva mancare "Arrivano i Paparazzi" sui fotografi d'assalto e i voyeur. Valerio Spada rappresenta i nuovi fotografi di fashion. A Milano, dove c'è stata la settimana della moda, la casa d'aste Bolaffi ha presentato in esclusiva, a Mia Photo Fair, una selezione delle fotografie in vendita l'11 aprile.

Ala fiera meneghina dal 10 al 13 marzo, presso lo stand Bolaffi ci saranno in anteprima importanti scatti di maestri internazionali: stampe vintage di Luigi Ghirri, preziose immagini a colori di Mario Giacomelli, capolavori dello strumento fotografico di Berenice Abbott, Ansel Adams, Annie Leibovitz, Robert Doisneau e Alexandr Rodchenko. Si risale persino agli albori della tecnica con un dagherrotipo di Genova (celebre quello usato come foto segnaletica del risorgimentale Giuseppe Mazzini), vedute di Roma su carta salata e scatti di nudo di Irina Jonesco, Jan Saudek e Lucien Clergue. #iphone