La denuncia sociale e la conciliazione artistica si incontrano in Bowling Green, Manhattan, downtown New York. Da pochi giorni #the fearless girl, la bambina senza paura, opera in bronzo realizzata dall’artista Kristen Visbal sfida apertamente in #charging bull del siciliano Arturo Di Modica.

SHE makes the difference

In coincidenza con la giornata mondiale delle donne, l’epicentro dell’economia mondiale è stata sorpresa dalla presenza di una impavida bambina, armata solo delle proprie certezze e della sua propria caparbietà che, con fare spavaldo e irriverente, invita il toro (divenuto negli anni simbolo del distretto economico di Manhattan) a farsi avanti. Commissionata dalla State Street Global Advisors, terzo asset manager al mondo che gestisce qualcosa come 2,5 trilioni di dollari, la statua è alta circa 1,20 metri e, come se non bastasse il già forte e immediato impatto figurativo, alla comunicazione non verbale tipica delle sculture si aggiunge quella tradizionale grazie ad una targa apposta a piedi fermi della bambina che recita: "Know the power of women in leadership. SHE makes a difference".

Comunicazione artistica

Il rapporto impari tra uomini e donne al vertice delle realtà lavorative e, d’altro canto, il virtuosismo e il successo di quelle aziende guidate dalle donne sono alla base della campagna di comunicazione portata avanti dalla SSGA, seguendo la grammatica del guerrilla marketing. Come dichiara la stessa società finanziaria: “sono state spese tante parole su questo tema, ma l’ago della bilancia materialmente non si è mosso. Ad oggi, quasi un quarto delle aziende che fanno parte dell’indice Russell 3000 non ha nemmeno una donna nei consigli d’amministrazione”.

Un moderno Davide contro Golia

Sfuggendo alla retorica consumata della comunicazione tradizionale sulla discriminazione di genere, la scelta di “collegare” fra loro due opere d’arte (una delle quali già celeberrima e iconica) è illuminata e illuminante. La possibilità di innescare un vero e proprio dialogo tra entità astratte e fisiche al contempo determina un rapporto di osmotico tra queste due sculture. Il Charging Bull di Arturo Di Modica, che dal 1989 riscalda gli zoccoli pronto a rilanciare l’economia mondiale, è il punto di partenza per The Fearless Girl, che non avrebbe motivo d’esistere senza il precedente artistico del toro. Due opere in stretta connessione tra loro ma portatrici di due differenti pacchetti valoriali ben rappresentano la ricchezza comunicativa dell’arte in ogni tempo e forma. Kristen Visbal makes the difference! #shemakesthedifference