Siamo ormai alla vigilia dell'uscita del nuovo attesissimo album di #fabri fibra, 'Fenomeno', che sarà disponibile nei negozi e nei digital store a partire da domani, di conseguenza l'attenzione mediatica del #rap-web è ovviamente focalizzata sul disco e sulle numerose interviste che il rapper originario di Senigallia sta rilasciando in queste ore a radio, giornali e televisioni, regalando di tanto in tanto qualche piccola anticipazione sul contenuto del suo nuovo progetto.

Pubblicità

Gli attacchi alla famiglia nel nuovo disco

Ieri sera aveva fatto discutere un' intervista rilasciata al 'Corriere Della Sera' nella quale l'autore di Mr. Simpatia – dopo aver lanciato alcune frecciatine ad uno dei suoi principali nemici del Rap-game, ovvero Fedez – aveva fornito delle anticipazioni relativamente al testo di alcuni brani contenuti in 'Fenomeno', ovvero "Ringrazio" e "Nessun Aiuto", nei quali sarebbero presenti delle accuse abbastanza gravi formulate nei confronti del fratello, il noto cantante – nonché ex rapper – Nesli e la madre di entrambi gli artisti..

Pubblicità

Fibra e la Dark Polo Gang

Nella giornata di oggi invece l'intervista che più di ogni altra sembra aver attirato l'attenzione mediatica è stata quella rilasciata nel primo pomeriggio ai microfoni di Abertino per Radio Deejay. Venti minuti brevi ma intensi nei quali il rapper di Senigallia ha parlato di passato, presente e futuro, regalando inoltre una performance per certi versi inedita, rappando il testo del suo recente brano 'Cronico', utilizzando come base il beat di 'Sportswear', uno dei pezzi di maggior successo della #dark polo gang, il collettivo romano composto da Sick Luke, Side, Wayne, Pyrex e Tony Effe.

Appena conclusa la performance Fibra si è rivolto alla Dark Polo Gang dedicando ai membri del gruppo un saluto ironico ma altrettanto affettuoso, queste le sue parole: 'Bella raga, saluto la DPG, saluto Sick Luke, saluto i ragazzi di Roma.

Pubblicità

Raga state più in studio e meno su Instagram Stories, altrimenti finite a fare cose come quella che ho appena fatto io adesso.'