Verona si appresta ad ospitare la 51ª edizione del Vinitaly. Il Salone Internazionale dei Vini e Distillati sarà atteso dal 9 al 12 aprile 2017 presso il polo fieristico della città veneta. Sarà il tradizionale ed annuale punto d’incontro degli operatori di settore con il pubblico. Ad animare la kermesse saranno gli Special Show, con sommelier e produttori protagonisti, senza dimenticare le ricette di cucina, da assaggiare in abbinamento ai vini e preparate da apprezzati chef. L’appuntamento sarà di scena presso VeronaFiere, in Viale del Lavoro n° 8. L’apertura sarà nei seguenti orari: dalle 9.30 alle 18.00. Il prezzo del biglietto giornaliero è di 80 €, mentre l’abbonamento per 4 giorni viene a costare 120 €.

Pubblicità
Pubblicità

Effettuando l’acquisto online si risparmiano 5 €.

Per raggiungere Vinitaly verranno messe a disposizione delle navette gratuite da/verso i parcheggi principali, nonché il centro di Verona, la stazione ferroviaria e l’aeroporto. Il quartiere fieristico è solitamente servito dalle linee urbane 21, 22, 61, 51 e 52 nei giorni feriali, mentre in quelli festivi dalle linee urbane 91, 92, 96, 97 e 98. I visitatori che giungeranno in auto, dovranno imboccare l’uscita Verona Nord se proverranno dalla A22 (Brennero-Modena) oppure l’uscita Fiera di Verona se giungeranno dalla A4 (Milano-Venezia). A questo punto, scopriamo quali #Eventi ci proporrà il programma della kermesse.

Eventi in programma alla 51ª edizione di Vinitaly

La giornata inaugurale si aprirà con una conferenza dedicata alla disciplina organica sulla vita e il vino, con tutte le luci e le ombre.

Pubblicità

All’interno di uno dei padiglioni si potranno scoprire le produzioni di Pinot Grigio, Lagrein e Cabernet dell’Alto Adige. Presente poi una degustazione di Soave, ma tra gli altri vini protagonisti avremo anche il Vermentino di Sardegna, unito ad alcune etichette del Molise, della Liguria ed i bianchi del Piemonte. Tra gli appuntamenti da non perdere domenica 9/04 ci saranno l’incontro con le delegazioni estere, la presentazione del libro ‘Vinitaly dalla storia al futuro’, l’incontro dedicato alla nuova frontiera delle bollicine del Regno Unito ed il menù curato dallo chef Roberto Conti.

Si proseguirà lunedì 10/04 con assaggi di Pinot Bianco, Sauvignon e Gewürztraminer dell’Alto Adige, poi ancora il Cannonau, il Lugana che compie 50 anni di denominazione DOC, il Brunello di Montalcino e il Vernaccia di San Gimignano tra gli altri. Spazio all’appuntamento con il ministro Maurizio Martina per ‘Sfide PAC post 2020’, senza dimenticare la presentazione ‘Vins Extremes 2017’. Di scena anche un convegno su bio e sostenibilità, mentre le ricette preparate all’interno del Ristorante d’Autore saranno curate dallo chef Daniele D’Alberto.

Pubblicità

La giornata di martedì 11/04 vedrà protagonisti il Carignano di Sardegna tra i vini dell’eccellenza italiana, ma si potranno degustare anche Franciacorta, Gutturnio ed il prosecco senza tempo, ossia il Conegliano Valdobbiadene. A pranzo si potranno degustare i piatti del menù dello chef Marco Volpin. Attesi anche l’incontro per parlare delle soluzioni innovative per la viticoltura ed il dibattito sui cambiamenti climatici e la preservazione della qualità dei vigneti.

Si parlerà ancora di Alto Adige mercoledì 12/04 con Sylvaner, Veltliner, Riesling, Müller Thurgau e Kerner, ma non saranno i soli vini attesi. Spazio anche a Chianti Classico, Vernaccia di Oristano, Recioto di Soave e le produzioni dell’Ungheria. Da segnalare il seminario dedicato alle tecniche di degustazione nell’ottica delle neuro-scienze, mentre lo chef Matteo Grandi si occuperà della preparazione del menù di giornata. Il programma dettagliato può essere consultato sul sito internet www.vinitaly.com. Tramite l’app per iOS o Android è possibile avere a portata di mano una guida sulla kermesse. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere news su altri appuntamenti in Italia.