Lucca si appresta a ospitare un concerto eccezionale, quello dei sempreverdi #rolling stones. Gli organizzatori hanno pensato di posizionare, per la straordinaria occasione, un maxi palco. Quest’ultimo avrà un fronte di ben 55 metri. Del resto sarà ragguardevole anche la profondità: 24 metri. Oltre alle grandi hit di Mick Jagger & friends, quella sera, si potranno apprezzare le Mura monumentali, che fungeranno da “quinta” stupefacente per l’allestimento. La zona destinata a ospitare tutto l’armamentario della band è compresa nell’area dell’ex Campo Balilla. Ad assistere alla performance degli inglesi ci saranno almeno 55 mila spettatori.

Ottenere questo luogo – come zona dedicata a eventi artistici è stato usata solo in un caso, ovvero la rassegna fumettistica Lucca Comics & Games – non è stato semplice.

Pubblicità
Pubblicità

Gli organizzatori hanno dovuto lottare per ottenere il visto dal Comune e dalla Soprintendenza. A segnalare, sin da adesso, lo straordinario evento di settembre, è stato posizionato il simbolo iconico del gruppo rock, la popolare “lingua”. La struttura è stata progettata da Luca Bertozzi, spesso attivo con le sue creazioni al Carnevale di Viareggio.

Il concerto di settembre

La data ufficiale per ascoltare “Paint it Black” o “Satisfaction” è il 23 settembre 2017. Quel giorno Lucca sarà la capitale mondiale della musica. La capitale mondiale del rock fatto con la Telecaster di Keith Richards. I suoi riff echeggeranno nella cinta muraria cinquecentesca e fra le migliaia di fan accorsi nella città toscana. L’onore dell’annuncio ufficiale è stato lasciato agli stessi Rolling Stones. Infatti, nonostante i vari rumors che davano per certo il concerto della band britannica (l’unico concerto in terra italiana), il patron D’Alessandro aveva sempre smentito la notizia.

Pubblicità

Fino all’annuncio ufficiale fatto dagli stessi Stones sul loro sito internet. Ad essere pieni di entusiasmo per questo evento straordinario sono in tanti. Sicuramente i fan, ma anche gli stessi elementi della band. A questo proposito, Mick Jagger ha dichiarato: “Sono così emozionato di essere in tour in Europa…”.

Dal canto suo e rivolgendosi direttamente ai tanti appassionati della leggenda delle Pietre Rotolanti, Keith Richards ha aggiunto: “Ehi ragazzi, arriviamo. Ci vediamo lì”. Non può nemmeno mancare un commento fatto da chi, fortemente, ha voluto la band nella città toscana. Le parole di D’Alessandro, organizzatore, sono state: “Ci abbiamo provato per 3 anni a portare questo gruppo leggendario a Lucca”.

L’ultima volta che sono stati in Italia

Era il 22 giugno del 2014. La città, Roma. In un Circo Massimo che ospitò l'unica data italiana del tour chiamato “14 on Fire”, il cantante Mick Jagger urlò in italiano: “Ciao Roma, ciao Italia!”. La risposta fu data da 70.000 spettatori.

Pubblicità

Il tour europeo del 2017 si chiama “Stones - no filter”. Ma tutto sommato è solo una denominazione. L’importante è che Keith Richards, Ronnie Wood e Charlie Watts abbiano ancora voglia di rock’n’roll e che, quando Mick Jagger percorre saltellando la passerella che porta verso il pubblico, faccia sentire quel brivido che viaggia sottopelle.