E' da martedì 23 maggio che finalmente nell'Internet Movie Database si legge la voce Top Gun 2. Già nel gennaio 2016, il produttore del primo film (Jerry Bruckheimer) aveva paventato un ritorno al cockpit di Maverick con un tweet in risposta ad un'intervista di Tom Cruise al Jimmy Kimmel Live (talk show americano con grande audience).

La conferma di Tom Cruise e i probabili ritorni nel cast

Ora la conferma che il sequel del tanto amato film del 1986 si farà arriva proprio da lui, da Maverick, il pilota di caccia che ha fatto innamorare Kelly McGillis sulle note della canzone Premio Oscar Take My Breath Away (composta da Giorgio Moroder e Tom Whitlock).

Pubblicità
Pubblicità

Stiamo parlando, ovviamente, di Tom Cruise, al momento impegnato nel tour mondiale di promozione del suo ultimo film La Mummia (in uscita in Italia a giugno). Proprio durante questo tour mondiale, Cruise è stato ospite ad un talk show australiano durante il quale l'invadente e curioso presentatore gli ha direttamente chiesto se effettivamente Top Gun 2 fosse sulla strada della realizzazione. La sua risposta è stata "è vero. Inizieremo a riprendere probabilmente il prossimo anno [2018, NdR]".

Non si conoscono ancora né trama né cast, ma sembra possibile un ritorno di Val Kilmer nei panni dell'uomo di ghiaccio Ice Man, dopo un periodo di allontanamento dalle scene a causa di un tumore che ha fortunatamente sconfitto in battaglia. La conferma non ufficiale viene data proprio dall'attore stesso, che durante una delle sessioni "ask me anything (chiedimi qualunque cosa)" su Reddit, alla domanda se ci sarebbe stato in un ipotetico sequel del film, ha prontamente risposto "certo che sì!".

Pubblicità

Ancora nessuna indiscrezione invece sulla possibile partecipazione alle riprese di Kelly McGillis, l'istruttrice della Marina Militare Americana che ha fatto perdere la testa a Maverick.

Top Gun: un pilastro del cinema anni '80

Top Gun è un film del 1986 diretto dal regista Tony Scott, purtroppo toltosi la vita prematuramente nel 2012 gettandosi dal Vincent Thomas Bridge di Los Angeles. La produzione del primo film era stata affidata alla Paramount Pictures con l'aiuto della Don Simpson/Jerry Bruckheimer Films, proprio il Jerry Bruckheimer che ha prodotto negli ultimi quattordici anni tutta la saga dei Pirati dei Caraibi, il cui quinto film (La Vendetta di Salazar) è uscito proprio oggi nei cinema.

Al primo week-end di uscita, ha incassato più di otto milioni di dollari, scalando la classifica dei film più redditizi del 1986 fino alla vetta. Complessivamente, a livello mondiale, solo di biglietti del #Cinema ha incassato oltre trecentocinquanta milioni di dollari. Per non parlare poi dei diritti su VHS, successivamente DVD e sulla proiezione in 3D che è stata rifatta al cinema solo l'anno scorso.

Pubblicità

Un capolavoro difficile da replicare. Ma il cast potrebbe essere valido e la produzione Bruckheimer è una garanzia. #tomcruise #topgun2