Michael Parks, attore e cantante americano, è morto a 77 anni per cause ancora da chiarire. Nato nel 1940, ha avuto una lunghissima carriera divisa tra #Cinema e musica: venne scoperto da Frank Silvera (Il bacio dell'assassino) quando aveva appena compiuto la maggiore età e stava recitando in un'opera intitolata "Compulsion".Tra i suoi primi ruoli ricordiamo quello di Jim Bronson nella serie televisiva Dove vai Bronson? girata tra il 1969 ed il 1970 e di cui interpretò anche il motivo, quella Long Lonesome Highway che, proprio in quegli anni, scalò le classifiche diventando in breve tempo una hit di successo.

Successivamente partecipò ad altre serie per la televisione ed il ruolo più importante lo ottenne con I segreti di Twin Peaks, dove partecipò con il ruolo di Jean Renault.

Pubblicità
Pubblicità

Michael Parks e Quentin Tarantino

Fu negli anni '90 che l'attore e l'eclettico regista si incontrarono e tra i due nacque una solida collaborazione e amicizia che li portò a lavorare insieme in diverse pellicole. Il primo ruolo in un film di Tarantino, Parks lo ottenne ne Dal tramonto all'alba del 1996 dove impersonò il Texas Ranger Earl McGraw. Successivamente, nel 2000, tornò sul set di Dal tramonto all'alba 3 - dove ottenne il ruolo principale di Ambros Bierc.

Sempre con Tarantino girò sia Kill Bill Vol.1 che Kill Bill Vol.2 rispettivamente con i ruoli di Earl McGraw e di Esteban Vihaio. Prese parte anche a Grindhouse ricoprendo sempre la parte di Earl McGraw. E' soprattutto noto tra gli estimatori della serie televisiva Walker Texas Ranger con Chuck Norris: sua la parte dell'antagonista Caleb Hooks.

Quando il fratello di Michael Parks morì annegato

Era l'anno 1968, Michael appena ventottenne perse il fratello Jimmy per annegamento.

Pubblicità

Un dolore che segnò la vita dell'attore e probabilmente la sua carriera che stava decollando proprio in quel periodo, dopo aver fatto i lavori più disparati: dal camionista, al raccogliere la frutta nei campi. Parks era un tipo molto atletico (qualità probabilmente ereditata dal padre, che fu un giocatore di baseball) tanto che nel 1972 tentò anche di qualificarsi per le Olimpiadi. Tra la fine degli anni '60 e i primi anni '70, come già ricordato in precedenza, si appassionò alla musica: a cavallo di questi anni, pubblicò una mezza dozzina di dischi tra il country e il blues. Piccola curiosità: nel 1965 il suo primo ruolo da protagonista fu quello di Fargo in Seme Selvaggio: Michael, 25 anni appena, "soffiò" la parte ad un certo Marlon Brando, considerato troppo vecchio per il ruolo. #Hollywood